FOX

Le star di Breaking Bad sulla segretezza di El Camino e la (non) possibilità di un sequel

di - | aggiornato

Il film di Breaking Bad si prepara ad arrivare, tra depistaggi e misure di sicurezza estreme. Aaron Paul, intanto, spegne sul nascere le speranze per possibili sequel...

Jesse Pinkman, protagonista di Breaking Bad ed El Camino AMC

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

El Camino: Il Film di Breaking Bad arriverà su Netflix il prossimo 11 ottobre. Con l’avvicinarsi della data di uscita, i protagonisti della pellicola possono finalmente svelare qualche dettaglio in più su un progetto caratterizzato dalla più assoluta segretezza.

A parlare, tra gli altri, è Matt Jones, che così come visto nel trailer ufficiale del film tornerà a vestire i panni di Badger. Intervistato da Fair Game, l’attore ha dichiarato:

Faccio parte del film. Ma non ho idea di cosa succede. Non lo so davvero, perché ho letto solo le scene di cui facevo parte.

Jones ha confermato che Vince Gilligan, il regista del film, avrebbe anche filmato scene finte, solo per sviare l’attenzione dal progetto. L’accesso alla sceneggiatura, come visto, era estremamente limitato anche agli attori, che non hanno partecipato al classico rituale della lettura del copione:

No no no, non abbiamo letto il copione insieme. Se devo dirla tutta, non mi hanno neanche mandato la sceneggiatura. Alloggiavamo in hotel sotto pseudonimi. Il mio era Jean-Luc Picard, non sto scherzando [Jean-Luc Picard è uno dei personaggi simbolo della saga di Star Trek, n.d.r.]. Quando dovevamo uscire, dovevamo indossare altri indumenti sopra ai costumi di scena, in modo che nessuno potesse filmarci da lontano.

Insomma, tra attori costretti a camuffarsi e interpreti che utilizzavano jet privati per spostarsi dal set in incognito, la produzione del film è stata particolarmente complessa. Per via di tutta questa segretezza, Jones non è in grado di dire se la trama di El Camino: Il Film di Breaking Bad lascerà un alone di tristezza nell’animo dei fan:

Onestamente, non ne ho idea. So però che Vince ha giocato con noi – è un tipo complicato. Secondo me stava prendendo in giro anche le persone coinvolte nel film, aggiungendo scene che facevano e non facevano parte della trama, capite quello che voglio dire? Non so, esattamente, cosa ci sia nel film.

Badger in una sequenza di Breaking BadHDAMC

Ci sarà un sequel di Breaking Bad? No, secondo Aaron Paul

Tra i protagonisti di El Camino: Il Film di Breaking Bad spicca senza dubbio Aaron Paul, che recita il ruolo di Jesse Pinkman. L’attore ha già confermato che la pellicola rappresenta, per lui, l’occasione per ridare slancio alla propria carriera dopo esperienze sfortunate sul grande schermo. Nonostante ciò, l’interprete non crede che il progetto verrà seguito da un qualsivoglia sequel. Intervistato dal Guardian, Paul ha dichiarato:

Pensavo avessimo finito questa storia sei anni fa. E ora mi ci ritrovo dentro. Ma i fan erano così appassionati, e volevano risposte. Mi chiedevano quando sarebbe uscita la nuova serie di Breaking Bad – e questo è un sogno che non si avvererà mai – volevano sapere cosa fosse successo a Jesse.

Per Aaron, d’altra parte, il finale di Breaking Bad costituiva già un ottimo epilogo. Sulle pagine di Time, l’attore ha spiegato:

Adoro il modo in cui è terminata la serie – ha lasciato tutto in sospeso. Forse ad alcuni sarebbe piaciuto vedere Jesse guidare verso il tramonto ma, sapete, la vita non è mai stata così facile per lui. La gente, praticamente ogni giorno, mi chiede: ‘Cosa è successo a Jesse?’ La mia risposta è: ‘Non ne ho idea. Probabilmente sta fuggendo e nascondendosi. Le sue impronte erano dappertutto sulla scena del crimine.’ In verità, però, fantasticavo del fatto che potesse vivere nei boschi da qualche parte, magari impegnandosi in qualche lavoro manuale, creando oggetti in legno.

Scendendo nel dettaglio, Paul sceglie di usare parole forti per descrivere l'epilogo della serie:

Era prossimo alla perfezione. L’ho letto insieme a Bryan [si riferisce a Bryan Cranston, l’attore che interpretava Walter White, n.d.r.] nella sua casa in New Mexico. Quando Bryan ha letto la voce ‘Fine della serie’, siamo rimasti in silenzio per 30 secondi.

E sui possibili dubbi legati alla qualità del progetto, l'attore risponde chiamando in causa il regista Vince Gilligan:

Penso che ogni fan abbia fiducia in Vince. Non farà qualcosa tanto per fare. Aveva questa idea che doveva portare a termine; la domanda senza risposta con la quale ha vissuto tutto questo tempo.

Il regista Vince Gilligan e gli attori Aaron Paul e Bryan CranstonHDGettyImages

Un attore cresciuto nel tempo

Grazie a Breaking Bad, Aaron Paul ha conosciuto la notorietà. La serie AMC ha permesso all’attore non solo di diventare famoso, ma anche di migliorare le sue abilità da interprete:

All’inizio della mia carriera non ero così bravo. Anche all’inizio di Breaking Bad – ero solo bravo abbastanza da ottenere la parte. Sono cresciuto così tanto come attore. Tutti quanti hanno potuto vederlo.

L’esperienza in Breaking Bad ha cambiato la vita di Aaron, che non fatica a sottolineare l’importanza della sua apparizione nello show AMC:

Ho vissuto e assaporato ogni momento della vita di Jesse apparsa su schermo, e anche qualcosa in più. È il ruolo più importante della mia vita.

E sulla possibilità che il pubblico lo identifichi solo ed esclusivamente come Jesse Pinkman, Paul sembra avere le idee chiare:

Un sacco di persone mi vedranno sempre come Jesse, e lo considero un complimento. Quello show mi ha cambiato la vita.

Quando Paul dichiara che Breaking Bad gli ha cambiato la vita, l’affermazione riguarda un piano artistico, ma anche decisamente pratico. Aaron, infatti, inizia a recitare nello show AMC a 27 anni, durante quello che lui stesso definisce il punto più basso della sua carriera. Nei piani di Gilligan, la presenza di Jesse sarebbe dovuta terminare dopo pochi episodi. Questa dinamica, ben conosciuta da tutti i membri del cast, dava il via anche a situazioni bizzarre, come gli scherzi di Bryan Craston. Le performance di Aaron, però, convinsero Vince Gilligan a non eliminare Jesse, trasformandolo invece in uno dei personaggi cardine della storia. Da lì in poi, la carriera di Paul è decollata. Lo stesso attore spiega:

Quando le prime tre stagioni di Breaking Bad sono arrivate su Netflix, la mia vita è cambiata.

El Camino: Il film di Breaking Bad (2019)

Data uscita in Italia: 11 ottobre 2019
  • Titolo originale: El Camino: A Breaking Bad Movie

  • Genere: Drammatico

  • Nazione: Stati Uniti d'America

  • Regista: Vince Gilligan

  • Cast: Aaron Paul, Charles Baker

El Camino: Il Film di Breaking Bad costituirà quindi l’atto finale della storia di Jesse Pinkman, e andrà a dare risposta a tutte le domande lasciate in sospeso. La pellicola sarà disponibile su Netflix a partire dal prossimo 11 ottobre. Secondo voi, quale sarà il destino del personaggio interpretato da Aaron Paul?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.