FoxCrime

Brad Pitt racconta di come affrontò Harvey Weinstein in difesa di Gwyneth Paltrow

di - | aggiornato

L'attore fornisce la propria versione dell'evento, dopo che la Paltrow ne ha parlato in una precedente intervista.

Brad Pitt e Gwyneth Paltrow negli anni '90 Getty Images

20 condivisioni 1 commento

Condividi

Negli ultimi anni è emerso dai retroscena di Hollywood il caso Harvey Weinstein, legato al noto produttore cinematografico. Giorno dopo giorno sono arrivate sui giornali diverse rivelazioni da parte di donne e uomini del mondo dello spettacolo su molestie sessuali o aggressioni ad opera dell'accusato, con tanti nomi di primo piano dello show business pronti a raccontare la propria storia. Un elemento che spesso veniva sottolineato era quanto fossero pochi i casi in cui qualcuno si fosse opposto al produttore. Tra chi però non si è fatto intimidire, anzi, spicca un nome, quello di Brad Pitt.

La prima a raccontare questa storia, circa un anno fa, è stata Gwyneth Paltrow. L'attrice, in un'intervista con Howard Stern, ha parlato della sua esperienza con Harvey Weinstein, in cui il produttore ha fatto delle avance molto aggressive nei suoi confronti:

C'è stata una volta in una stanza d'hotel in cui ci ha provato con me. E io gli ho detto di no. L'ho detto al mio ragazzo dell'epoca, Brad Pitt. [...] È stata una cosa improvvisa, non mi sono accorta di nulla. Era completamente vestito [poi ha proposto di andare a farci un massaggio e]... Niente accappatoio. Ero scioccata.

Come detto, l'attrice ha raccontato l'intera storia al suo compagno dell'epoca Brad Pitt. Entrambi erano preoccupati dal fatto che la Paltrow fosse sotto contratto per altri due film con Weinstein. Così Pitt ha deciso di intervenire, durante un incontro con il produttore:

Gliel'ho raccontato subito ed ero molto scossa dalla cosa. E avevo due film, avevo firmato per fare due film con lui. Avevo paura. E Brad Pitt, eravamo all'apertura di Amleto a Broadway... E Harvey era lì. E Brad Pitt lo ha praticamente sbattuto contro il muro, capisci, da un punto di vista di energia. È tornato e mi ha raccontato esattamente cosa gli avesse detto. Era una cosa del tipo: 'Se la fai sentire a disagio ancora, ti ammazzo'.

Brad Pitt e Gwyneth Paltrow nel 1995Getty Images

Una reazione molto decisa quella di Pitt quindi, che fino a oggi non aveva mai commentato quelle vicende. Intervistato dalla CNN però è finalmente entrato in argomento, spiegando come non si senta assolutamente l'eroe di quella storia, ma semplicemente di aver reagito come era stato abituato dalla sua educazione:

In quel momento ero semplicemente un ragazzo degli Ozarks [una regione degli Stati Uniti n.d.R.] in azione... Ed è così... È così che noi gestivamo le cose.

L'attore ha proseguito, raccontando come abbia agito anche pensando ai futuri impegni della donna con il produttore e sottolineando come l'esplosione di questo scandalo stia aiutando Hollywood a riequilibrarsi al meglio.

Volevo solo assicurarmi che non accadesse nient'altro, dato che lei aveva ancora due film da fare. Credo che la cosa interessante sia che, in particolare a Hollywood, ma anche nei luoghi di lavoro in generale, le dinamiche di tra uomini e donne siano in fase di ricalibrazione, in un modo molto positivo e andava fatto da tempo. E credo che sia una storia importante da raccontare.

Via CNN

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.