FoxCrime

Il padre di Britney Spears scagionato dalle accuse di abuso sui minori

di - | aggiornato

Jamie Spears, padre della più famosa Britney, è stato scagionato dalle accuse di violenza sui minori mosse da Kevin Federline.

La popstar Britney Spears Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Sul finire dell'estate del 2019, Kevin Federline, ex marito di Britney Spears, ha agito legalmente contro Jamie, padre della famosa popstar. 

Federline ha accusato l'ex suocero di aver avuto comportamenti violenti col nipote Sean. Stando alle informazioni fornite da People, i due figli della ex coppia, Sean Preston e Jayden James, erano a casa del nonno quando quest'ultimo, colto da un attacco d'ira, avrebbe addirittura colpito il giovane Sean.

Il ragazzo, spaventatosi, si sarebbe nascosto in camera sua, chiudendo la porta a chiave. L'uomo lo avrebbe seguito, avrebbe sfondato la porta nel tentativo di avvicinarsi all'adolescente per fargli del male. In seguito avrebbe afferrato il ragazzino e lo avrebbe "scosso con violenza".

L'incidente sarebbe datato 24 agosto. Il giorno successivo Federline, accompagnato dall'avvocato Mark Vincent Kaplan, ha richiesto un ordine restrittivo nei confronti di Jamie, a cui è stato impedito di trascorrere del tempo coi nipoti mentre sono con la madre.

Pare che Britney non si sia apposta alla decisione e che, anzi, abbia portato via i figli, allontanandoli dal nonno. 

Jamie è stato ora prosciolto da tutte le accuse. La svolta è avvenuta martedì 17 settembre, quando l'ufficio del procuratore distrettuale della contea di Ventura ha annunciato che non ci saranno ripercussioni penali contro Jamie Spears in quanto "non vi sono prove sufficienti che sia stato commesso un reato".

Le accuse di Federline, tuttavia, hanno avuto delle conseguenze. L'accordo per la custodia dei figli è cambiato. Se nel 2018 era stato stabilito che il padre avrebbe avuto Sean e Jayden per il 70% del tempo e la madre per il 30%, adesso a Britney è rimasto solo il 10% della custodia, sempre sotto la supervisione di terzi.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.