FoxCrime

Star Wars: analisi dello special look del D23 Expo de L’ascesa di Skywalker

di - | aggiornato

A poche ore dalla pubblicazione online dello special look del D23, ecco una breve analisi e alcune possibili spiegazioni a tutto quello che abbiamo visto.

13 condivisioni 1 commento

Condividi

Sono passate solo poche ore dalla pubblicazione dello special look di L'ascesa di Skywalker ed ecco, puntuale, una piccola analisi di quello che abbiamo visto. Ci eravamo già occupati dell'analisi del primo trailer, ma in questo nuovo teaser appaiono alcuni nuovi elementi che potrebbero far luce sulla trama.

Lo special look si apre con una carrellata di immagini provenienti dai sette film precedenti. Curiosamente, però, le immagini sono nell'ordine di uscita dei vari film al cinema e non da Episodio I a Episodio VIII. Ma la parte più interessante comincia a partire dal minuto 1:12.

Rey, Finn e PoeHDDisney/Lucasfilm
I protagonisti si ritrovano su un pianeta desertico senza nome

Rey, Finn, Poe, Chewbacca e C-3PO superano una collina su un pianeta desertico, molti ipotizzano possa trattarsi di Jakku o di Tatooine, così da far finire tutto da dove è iniziata la saga. Oltre la collina, c'è quello che sembra un accampamento militare. E se si trattasse di una rinnovata Resistenza?

L'ascesa di SkywalkerHDDisney/Lucasfilm
Una nuova Resistenza? O l'alba di una nuova Ribellione?

Subito dopo, una brevissima immagine di Carrie Fisher. Come già dichiarato, la presenza della defunta attrice sarà possibile grazie a delle sequenze non utilizzate di Episodio VII ed Episodio VIII. Dopo un breve stacco, ecco apparire quella che potrebbe essere la battaglia risolutiva tra la Resistenza e il Primo Ordine.

Immagine de l'Ascesa di SkywalkerHDDisney/Lucasfilm
La Resistenza all'attacco.

Da un lato gli Ala-X, il Millennium Falcon, gli Ala-Y e quella che sembra una corvetta corelliana, dall'altro lato una flotta infinita di Star Destroyer che stanno per darsi battaglia nell'atmosfera di un pianeta.

Immagine de L'ascesa di SkywalkerHDDisney/Lucasfilm
La flotta apparentemente infinita del Primo Ordine

Ennesimo breve stacco e poi ecco un'immagine decisamente curiosa. C-3PO ha gli occhi rossi, contrariamente ai soliti occhi gialli, e questa potrebbe essere una chiara citazione oppure l'apparizione di un personaggio già visto nei fumetti pubblicati da Marvel: 0-0-0, robot assassino appartenuto alla dottoressa Aphra. Potrebbe essere così rilevante ai fini della trama?

Immagine C-3POHDDisney/Lucasfilm
C-3PO con gli occhi rossi. Omaggio o c'è qualcos'altro sotto?

A seguire, brevi immagini che si focalizzano prima su un laser che distrugge la superficie di un pianeta e poi Rey che lancia la spada laser in una giungla per poi riprenderla. Ma il vero focus principale si raggiunge al minuto 1:32, in cui Kylo Ren attiva la sua spada rossa e si dirige verso Rey, il tutto su una passerella che sembra essere chiaramente una parte della seconda Morte Nera che emerge dall'acqua; sulla sinistra, infatti, è ben visibile una torretta turbolaser già vista in Episodio IV e tipica delle costruzioni imperiali. 

Immagine de L'ascesa di SkywalkerHDDisney/Lucasfilm
Rey e Kylo Ren incrociano le spade laser nel loro duello finale

Intanto quella che è chiaramente la voce dell'Imperatore pronuncia la frase: "Your journey nears its end" (Il tuo viaggio volge al termine). Il tutto poi viene seguito dal respiro classico di Darth Vader e da una immagine sconvolgente: Rey con una spada laser rossa a doppia lama dall'impugnatura mai vista prima.

Immagine di Rey ne L'ascesa di SkywalkerHDDisney/Lucasfilm
Rey e la sua doppia spada laser rossa

E su queste immagini si chiude quello che è, a tutti gli effetti, un secondo teaser de L'ascesa di Skywaker. Come già ci hanno abituato con questi piccoli filmati, la trama risulta piuttosto ingarbugliata e tutto quello che pensiamo potrebbe rivelarsi inesatto o addirittura totalmente sbagliato. Rey passerà al lato oscuro? O si tratta di una visione? Kylo Ren tornerà al lato chiaro? L'Imperatore è davvero vivo? Chi avrà la meglio?

Non ci resta che aspettare il 18 dicembre per scoprirlo. 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.