FOX

Luca Marinelli è Martin Eden nel trailer del film in concorso a Venezia

di - | aggiornato

Il film del regista Pietro Marcello, nelle sale dal 4 settembre, è ispirato al famoso romanzo di Jack London.

10 condivisioni 0 commenti

Condividi

Lo abbiamo visto recentemente in TV nei panni di Fabrizio De André e lo ritroveremo il prossimo 4 settembre in quelli del marinaio Martin Eden, protagonista del romanzo omonimo di Jack London nonché alter ego del famoso scrittore.

Luca Marinelli è uno degli attori più amati dal pubblico italiano (sarà lui l'atteso Diabolik dei Manetti Bros.), merito delle sue performance in film cult come Non essere cattivo e Lo chiamavano Jeeg Robot.

Il film diretto da Pietro  Marcello, racconta la storia dell’ascesa sociale di un giovane marino che, dopo aver salvato la vita ad Arturo, un ragazzo benestante, viene introdotto nei salotti della middle-class. Qui conosce Elena, la sorella di Arturo, e se ne innamora. Per superare la differenza di classe tra lui e la famiglia della ragazza, Martin conquista in breve tempo una buona cultura letteraria e diventa uno scrittore di successo.

La frequentazione degli ambienti borghesi porta però il ragazzo a un forte senso di alienazione, sarà il mecenate Brissenden a introdurre Martin al socialismo e a un totale cambio di prospettiva.

Da marinaio con una semplice educazione elementare io ne ho fatto uno scrittore di successo nel giro di tre anni. I critici dicono che è impossibile. Eppure io sono stato Martin Eden. Jack London.

Martin Eden di MondadoriMondadori

La storia, adattata per il cinema da Pietro Marcello e Maurizio Braucci, non si svolge in California come nel celebre romanzo di London, bensì a Napoli. Al fianco di Marinelli un cast di grandi attori, a partire da Carlo Cecchi (Miele) interprete di Russ Brissenden, Jessica Cressey (Domani è un altro giorno) nei panni di Elena Orsini e Vincenzo Nemolato (5 è il numero perfetto) in quelli di Nino.

Martin Eden arriverà al cinema dal 4 settembre e sarà presentato in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.