FOX

[Spoiler!]

Lucifer: sedici nuovi episodi per la quinta e ultima stagione

di - | aggiornato

Con sedici nuovi episodi è in arrivo la quinta e ultima stagione di Lucifer, la serie creata da Tom Kapinos e basata sul fumetto omonimo di Mike Carey. Tom Ellis condivide il suo entusiasmo su Twitter.

Tom Ellis apre le ali in una scena di Lucifer Aggressive Mediocrity, DC Entertainment, Jerry Bruckheimer Television, Vertigo e Warner Bros. Television

397 condivisioni 0 commenti

Condividi

Ottime notizie per Lucifer! Il diavolo tornerà e con ben sedici nuovi episodi. Sembra infatti che, nonostante la conferma della chiusura imminente, le insistenze dei fan abbiano spinto i co-produttori Ildy Modrovich e Joe Henderson ad estendere la durata della quinta stagione.

Come ricorda TVline, lo scorso giugno i due avevano annunciato che la serie, creata da Tom Kapinos e basata sul fumetto omonimo di Mike Carey, sarebbe stata rinnovata soltanto per un'ultima stagione. Modrovich e Henderson si preparavano quindi a salutare il loro progetto con queste parole:

Siamo infinitamente grati a Netflix per averci permesso di finire la storia di Lucifer alle nostre condizioni. Soprattutto, vogliamo ringraziare i fan per la loro incredibile passione e per il loro supporto. Il meglio deve ancora venire!

In seguito però alcuni fan hanno iniziato a fare pressioni affinché la serie avesse un seguito più esteso. Purtroppo però non ci sarà una sesta stagione. Modrovich e Henderson si uniscono al dispiacere dei fan, ma ribadiscono i piani della produzione e invitano a reagire serenamente alla notizia della chiusura di Lucifer:

Siamo tristi come molti di voi che questa meravigliosa avventura stia per finire, ma a questo punto una protesta non cambierà le cose. 

Come già detto, la produzione ha comunque deciso di aumentare il numero a sedici, invece dei dieci originariamente prefissati. Ad accogliere la notizia con entusiasmo è soprattutto Tom Ellis, protagonista della serie, la cui reazione non si è fatta certo attendere sui social.

Un difficile calvario: #savelucifer

Come ricorderete, Lucifer ha affrontato un non semplice calvario: dopo essere andata in onda per tre stagioni su Fox, la serie era stata cancellata. Un duro colpo per i fan, che si erano dovuti accontentare di un finale senza vera risoluzione.

Attenzione! Possibili spoiler!

Quest'ultimo terminava infatti con Chloe Decker (Lauren German) al suo primo incontro con il vero volto di Lucifer. La reazione della detective era ovviamente di shock, e questo avrebbe lasciato aperte molte domande circa la complicata relazione tra i due protagonisti.

Nonostante la stagione fosse stata supportata di due episodi bonus (che non concludevano in nessun modo la trama precedentemente iniziata), quel finale difficilmente avrebbe potuto soddisfare i fan. Questi ultimi hanno quindi chiesto a gran voce il salvataggio della serie lanciando addirittura l'hashtag #savelucifer:

Delle sorti di Lucifer si era inizialmente interessata Amazon Studios, prima che la serie venisse effettivamente salvata da Netflix.

Nella quarta stagione la narrazione ha raggiunto inoltre picchi davvero interessanti, a partire dall'introduzione di due nuovi personaggi: da un lato, padre Kinley (Graham McTavish), un prete ossessionato da un'antica profezia sull'arrivo del diavolo e disposto a tutto pur di combatterlo; dall'altro, Eva (Inbar Lavi), ex fidanzata di Lucifer e prima donna creata dalla mano di Dio, pronta a lasciare Adamo per ricongiungersi con il suo vero amore.

A questo punto resta soltanto da capire verso quale linea narrativa si dirigeranno gli sceneggiatori, dopo il finale della scorsa stagione.

Attenzione! Possibili spoiler!

L'ultimo episodio che abbiamo visto, intitolato Chi è il nuovo re dell'inferno?, terminava infatti con una brusca separazione dei due protagonisti. Dopo aver scongiurato un'invasione di demoni, Lucifer decideva di tornare all'inferno per impedire che si avverasse l'antica profezia rivelatagli da padre Kinley, il tutto proprio mentre Chloe gli confessava il suo amore e si diceva pronta ad accettare la sua vera natura.

Cosa accadrà ora? Lucifer tornerà sulla terra per unirsi a Chloe? O per affrontare una nuova minaccia?

Lucifer: trama della serie

Satana esiste e vive a Los Angeles. Il suo nome è Lucifer Morningstar e, come un novello Hank Moody (il personaggio interpretato da David Duchovny in Californication, altra serie creata da Kapinos) conduce una vita da "viveur" e gestisce il Lux, il night club più trendy della città.

Sebbene il demone Mazikeen (Lesley-Ann Brandt) e il fratello Amenadiel (D. B. Woodside) cerchino in tutti i modi di convincerlo a tornare all'inferno, Lucifer non sembra avere la minima intenzione di obbedire agli ordini del Padre, con il quale è da secoli in perenne conflitto.

Una serie di circostanze lo portano a conoscere la detective Chloe Decker, l'unica che sembra resistere al suo fascino e assolutamente scettica sull'esistenza di creature celesti e maligne.

Lauren German e Tom Ellis in una scenaHDAggressive Mediocrity, DC Entertainment, Jerry Bruckheimer Television, Vertigo e Warner Bros. Television

I due finiranno per collaborare diverse volte nel corso della serie, grazie anche al potere speciale di Lucifer: con un semplice sguardo è infatti in grado di spingere le persone a rivelargli i loro desideri, una caratteristica che permette alla detective di far luce sui possibili moventi degli eventuali indiziati.

Mentre il rapporto tra i due va avanti con un continuo tira-e-molla, Lucifer deve affrontare una profonda crisi personale che lo porta ad interrogarsi sulla sua natura e sul suo posto nel mondo. Ad aiutarlo in questa ricerca ci pensa la psicologa Linda Martin (Rachael Harris).

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.