FOX

Stranger Things 3, i libri ufficiali da leggere prima della nuova stagione

di - | aggiornato

Tutti i nostri cittadini preferiti di Hawkins stanno per tornare e allora perché non rinfrescare la memoria leggendo qualche libro?

Dustin, Will, Mike e Lucas a scuola Netflix

24 condivisioni 0 commenti

Condividi

Attendiamo da qualche anno il grande ritorno di Stranger Things, la fortunata serie televisiva anni '80 con protagonisti giovani eroi, un po' di fantascienza e un inquietante mostro che avanza minacce da un'altra dimensione. 

La terza stagione arriva su Netflix il 4 luglio, promettendo episodi di pura adrenalina. Per arrivare preparati a quella data, oltre a un sano binge watching (guardate quanti più episodi possibili), potreste rinfrescare la memoria o approfondire alcune tematiche con alcuni libri pubblicati da Sperling & Kupfer.

A differenza del demogorgone, una ripassata o un approfondimento a tema non possono far male.

  1. Stranger Things, il libro ufficiale
  2. Suspicious Minds, il primo romanzo ufficiale
  3. Buio sulla città

1 - Stranger Things, il libro ufficiale

La copertina di Stranger Things il libro ufficialeSperling & Kupfer
Stranger Things. Il Libro Ufficiale

Partiamo con un volume che tutti i fan di Stranger Things dovrebbero aver letto almeno una volta nella vita. Letto, ma anche sfogliato perché soltanto lo scheletro del libro vale ogni centesimo speso. Stranger Things è arrivato su Netflix nel 2016 entusiasmando e unendo milioni di spettatori in tutto il mondo.

Stranger Things, il libro ufficiale – elaborato da Gina McIntyre – è una perfetta guida, un manuale per esplorare la doppia faccia di Hawkins, la cittadina dell’Indiana interpretata da entrambi i lati, sopra e sotto. Il libro è gioia per gli occhi di chi ha amato la serie alla follia, perché permette d’intrufolarsi nei segreti della serie TV tramite fotografie e illustrazioni originali, ma anche contenuti inediti.

La prefazione è stata scritta da Matt e Russ Duffer, i fratelli che hanno ideato Stranger Things e che cercano di mettere in guardia il lettore sin dalla prima riga:

Questo è un libro per nerd. Ripetiamo. Questo è un libro per nerd!.

All’interno del volume troverete le origini di Stranger Things, tutto quello che ha portato alla nascita della serie TV come la conosciamo oggi: un racconto di aneddoti arricchito da preziose note a piè di pagina che gli appassionati del mondo dello spettacolo adoreranno (troverete riferimenti a tantissimi elementi degli anni ’80, come i Goonies e lo stesso Dungeons & Dragons, costante richiamo in Stranger Things).

E ancora, tra un’intervista e l’altra dei giovani protagonisti, v’imbatterete nelle prime versioni della sceneggiatura (rifiutata da tantissimi produttori), testimonianze della troupe (dai costumisti agli scenografi) e i riferimenti culturali che hanno ispirato l’atmosfera che si respira a Hawkins.

E, a metà del libro, una piccola chicca che immerge il lettore nel misterioso Sottosopra. Un libro che all’interno contiene diversi gadget interessanti, come una singolare mappa e un vivido disegno che ha accompagnato i protagonisti durante la seconda stagione…

2 - Suspicious Minds, il primo romanzo ufficiale

Il dottor Brenner dietro la porta che spia il SottosopraSperling & Kupfer
Suspicious Minds. Il primo romanzo ufficiale di Stranger Things

È l’estate del 1969 e tutto ha avuto inizio qui, in questo esatto istante. Un’auto nera si dirige presso il laboratorio racchiuso nella fitta boscaglia di Hawkins. L’uomo alla guida è un giovane Martin Brenner, lo scienziato chiamato “papà” qualche anno dopo dalla piccola Undici, che porta avanti degli esperimenti top secret finanziati dal governo.

La sua permanenza a Hawkins vuole che lo scienziato valuti delle cavie umane per portare avanti il suo esperimento pericoloso, ma nessuno sembra essere all’altezza, nessuno eccetto una bambina di cinque anni con tatuato un bizzarro numero sul polso e niente più.

Prima di essere la mamma di Undici, Terry Ives ci viene presentata come una ragazza curiosa; studia all’Università dell’Indiana e per mantenersi lavora come cameriera. Terry vorrebbe fare la differenza e invece è bloccata in una cittadina dell’Indiana, finché non è proprio l’Università a darle una possibilità. Decide di partecipare a un esperimento psichiatrico convinta di poter essere la protagonista di una rivoluzione, ben lontana dal comprendere che invece ne resterà vittima.

Con l’ingenuità di chi è giovane e crede di avere tutto il potere nelle proprie mani, Terry prende parte al progetto MK ULTRA, ignorandone i pericoli. Il suo coraggio non sarà sufficiente, occorreranno forze sovrumane per combattere il nemico, forze come quelle di una bambina di cinque anni, con un numero 8 tatuato sul polso.

La trama di Suspicious Minds. Il primo romanzo ufficiale di Stranger Things ci porta indietro nel tempo, descrivendoci una giovane Terry Ives ancora capace d’intendere e di volere. Nella seconda stagione, abbiamo incontrato più volte Terry, prigioniera del suo più grande (e reale) incubo. In questo romanzo, Gwenda Bond ne parla come una giovane donna con la voglia di cambiare il mondo. Uno spin-off che esplora la storia ancor prima che si compia, quando Undici non era ancora prevista e il dottor Brenner già bramava la fama di scienziato senza scrupoli, sfruttando il potenziale di Otto (personaggio conosciuto nella seconda stagione).

3 – Buio sulla città

La copertina con Hopper e Undici che leggeSperling & Kupfer
Buio sulla città, il prequel di Stranger Things

Ultimissima uscita in libreria è quella di Buio sulla città, un romanzo prequel che esplora invece la storia di Jim Hopper, l’amato sceriffo che sin da subito (o quasi) si è schierato a favore di Joyce aiutandola a trovare Will. Lo stesso Hopper che si è preso cura di Undici quando nessun altro poteva farlo, lo stesso uomo che anni prima ha perso la sua bambina a causa di una malattia fulminante.

Buio sulla città è un romanzo che torna indietro nel tempo ed esplora la vita di Jim Hopper prima che cadesse a pezzi, quando era soltanto un uomo come tanti in una città gigante come tante (New York) insieme alla sua famiglia.

Un prequel che racconta fatti mai visti né raccontati in Stranger Things, ma che aiutano ad ottenere un quadro d’insieme sul coraggioso sceriffo di Hawkins.

Tre suggerimenti di lettura a cui potrete attingere anche dopo la messa in onda della terza stagione.

Il Sottosopra è pronto a stravolgere la vostra mente, glielo permetterete?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.