FOX

La Mummia: 20 cose che forse non sai sul film con Brendan Fraser

di - | aggiornato

La Mummia è il primo capitolo dell'acclamata trilogia che nasce alla fine degli anni '90 e mescola azione, orrorre e commedia con un cast indimenticabile tra cui Brendan Fraser e Rachel Weisz.

I protagonista di La Mummia in una scena del film Universal Pictures

115 condivisioni 0 commenti

Condividi

Compie quest'anno 20 anni il film d'avventura di Stephen Sommers, La Mummia. Nel 1999 fu un successo inaspettato al box office: su un budget di 80 milioni ne incassò 415 in tutto il mondo decretando l'inizio di una trilogia che, nel suo genere, è un piccolo cult.

Brendan Fraser e Rachel Weisz guidano un cast di attori più o meno noti, da John Hannah (Sliding Doors) a Kevin James O'Connor (Il Petroliere) per un'avventura che mescola una storia dell'orrore a toni di commedia, dove non mancano l'azione e il romanticismo. Insomma, in La Mummia non manca nulla.

Il film è un remake dell'omonimo celebre classico dell'horror diretto da Karl Freund con Boris Karloff nel ruolo della mummia Imhotep. Sebbene le premesse generali dei film siano simili, il film ne è solo liberamente ispirato.

La Mummia ha avuto due sequel. Il primo nel 2001, La Mummia – Il ritorno, con il cast del film precedente e l'aggiunta di Dwayne "The Rock" Johnson nei panni del Re Scorpione (a cui è stata dedicata successivamente una trilogia spin-off) e La Mummia – La tomba dell'Imperatore Dragone nel 2008, dove la storia si sposta in Cina con un altro regista al timone: Rob Cohen. Da notare che nell'ultimo capitolo della trilogia Rachel Weisz è stata sostituita da Maria Bello per il ruolo di Evelyn. Una perdita che i fan non hanno perdonato alla produzione.

Ciò nonostante, la trilogia di La Mummia resta tutt'oggi un classico di fine anni '90 indimenticabile.

La Mummia, 20 curiosità sul film

Immagine promozionale di La MummiaUniversal Pictures
Il poster di La Mummia

Dietro le quinte di un film c'è un mondo. Quello sicuramente più interessante è il mondo di curiosità su La Mummia. Ecco tutto quello che (quasi sicuramente) non sapete sul primo capitolo della trilogia con Brendan Fraser e Rachel Weisz.

  • L'attore Arnold Vosloo che nel film interpreta Imhotep rischiò di impazzire sul set per una scena in particolare. Si tratta del flashback in cui Imhotep viene mummificato: Vosloo ha dovuto indossare le bende per ben quattro ore. 
  • La scena di presentazione del personaggio di Evie, quella in cui la donna distrugge la biblioteca a causa di una goffa caduta dalla scala, è stata girata una sola volta. Ci sarebbe voluto un giorno intero per rigirare la caduta a domino degli enormi scaffali della libreria, quindi non potevano permettersi di fare errori. 
  • L'interprete di Anck-su-Namun, Patricia Velásquez, durante tutto il film ha indossato solo un perizoma e degli accessori. Per il resto il suo corpo era coperto di body paint (pittura per il corpo) che gli addetti al trucco impiegavano ben 4 ore per realizzare.
  • Un egittologo è stato portato sul set per aiutare nella resa fonetica dei dialoghi in Antico Egiziano.
  • Stephen Sommers ha raccontato che Universal lo ha chiamato il giorno dopo il rilascio del film nelle sale dicendo solamente "Ce ne serve un altro". Il regista ha raccontato:
    Ho balbettato un po', non ho dormito per una settimana, poi un giorno mi sono seduto e ho cominciato a scrivere.
  • La camicia da notte bianca che Evelyn indossa la notte in cui la nave viene attaccata, durante le riprese in cui si bagnava diventò trasparente e la produzione dovette modificarla digitalmente con il piando in post-produzione per mantenere il divieto per i minori di 13 anni
  • In una versione non definitiva della sceneggiatura, alla resurrezione di Imhotep, Evie avrebbe dovuto pronunciare "È bellissimo". Nonostante abbiano girato la scena, alla fine è stata tagliata dal film.
  • L'attore Stephen Dunham fece il provino per il ruolo di Rick O'Connell, il protagonista. Non ottenne la parte, ma a Sommers era piaciuto così tanto che creò appositamente per lui il ruolo di Mr. Henderson, il cacciatore di tesori americano che mette i bastoni tra le ruote ai protagonisti. 
  • Sebbene Rick O'Connell, in quanto americano, potesse servire la Legione Straniera Francese, storicamente è impossibile che avesse il ruolo di Luogotenente così come nel film perché gli stranieri non potevano ottenere un tale grado. 
  • La presenza degli scarabei che ricompaiono negli anni '20 (epoca in cui è ambientato il film) dopo secoli di assenza di cibo era spiegata meglio in una delle prime versioni della sceneggiatura. A quanto pare Imhotep era stato condannato a vivere per sempre e nel momento in cui degli scarabei sacri sono entrati dentro di lui constringendolo ad ingoiarli, anche loro sono stati condannati in autometico a vivere per sempre.
  • Durante la scena in cui Imhotep alza una tormenta di sabbia nel deserto, la macchina da presa ha dovuto fare una rapida panoramica perché le macchine del vento continuavano ad alzare le vesti di Arnold Vosloo scoprendogli il sedere.
Una scena tratta da La MummiaHDUniversal Pictures
I protagonisti di La Mummia (1999)
  • Inizialmente il logo Universal all'inizio del film doveva apparire in bianco e nero per poi dissolversi nello splendore del sole del deserto. Si trattava di un omaggio al film originale del 1932 di Karl Freund.
  • La scena in cui Evelyn salva Rick con due colpi di pistola sulla nave in fiamme non faceva parte della sceneggiatura. Sommers ha confessato che la scena gli è venuta in mente la sera prima di girarla.
  • Il nome del misterioso personaggio interpretato da Oded Fehr, Ardeth Bay, non viene mai utilizzato nel film. La prima volta che leggiamo il nome è nei titoli di coda. Solo nel sequel, La mummia - Il ritorno (2001), è stato finalmente pronunciato da un personaggio.
  • La produzione ha avuto il supporto ufficiale dell'esercito marocchino (le riprese si sono svolte in Marocco) e ogni membro del cast aveva un'assicurazione in caso di rapimento. Questo dettaglio è stato rivelato loro solo alla fine delle riprese. 
  • C'è un rumor celebre secondo cui Leonardo DiCaprio stava per ottenere il ruolo di Rick nel film, ma essendo già impegnato con The Beach gli fu impossibile partecipare. Si dice che abbia addirittura chiesto alla produzione di The Beach di posticipare le riprese. 
  • Durante le riprese del film era un evento comune che gli elicotteri arrivassero nel deserto per portare i membri della crew nell'ospedale più vicino. La causa? Morsi di scorpioni, insetti e serpenti.
  • E non è finita qui: per evitare la disidratazione, una squadra di medici ha inventato una bevanda che gli attori e la crew dovevano bere nel deserto ogni 2 ore per potersi mantenere idratati. 
  • Inizialmente I Medjay – un gruppo di guerrieri che proteggono il modo dal male – dovevano essere tatuati dalla testa ai piedi, ma Stephen Sommers decise di eliminare quel dettaglio perché sosteneva che l'attore Oded Fehr (Ardeth Bay) fosse "troppo bello" per essere coperto. 
  • "La morte verrà su rapide ali per colui che oserà aprire questa cassa" questa citazione del Dottor Allen, l'egittologo, esiste davvero. È un riferimento ad una maledizione scritta su una tavoletta ritrovata nella tomba di Tutankhamen. La tavoletta è stata utilizzata come ispirazione per la legenda della mummia.

Pronti per rivedere La Mummia a vent'anni dalla sua uscita al cinema?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.