FoxCrime

Banksy visita Venezia: ma i vigili lo cacciano perché abusivo

di - | aggiornato

Banksy ha esposto un'opera a Venezia: l'artista ha girato un video mentre allestiva uno stand all'aperto in polemica con la Biennale. I vigili lo hanno allontanato.

94 condivisioni 0 commenti

Condividi

Banksy ha fatto la sua comparsa a Venezia. Questa volta non si tratta di illazioni o notizie infondate, perché lui stesso ha postato un video su Instagram che dimostra la sua presenza in Laguna. A due giorni dall’apertura della 58esima edizione della Biennale, l’artista ha deciso di esporre un’opera per le strade cittadine.

L’intento dell’iniziativa è indubbiamente polemico. Banksy si è fatto filmare mentre espone una serie di quadri dipinti a olio che, accostati l’uno accanto all’altro, raffigurano una grande nave da crociera. Il video mostra prima la preparazione dell’esposizione all'aperto, poi alcuni passanti fermi ad ammirare il dipinto e infine l’arrivo dei vigili. Questi ultimi hanno chiesto al pittore di smontare tutto, vista la mancanza di autorizzazione.

L’artista non ha protestato e ha portato via la sua opera, proprio mentre nelle acque della Laguna compariva un’enorme nave da crociera.

L’opera è intitolata Venice In Oil, titolo che secondo molti commentatori ha un doppio significato. Banksy avrebbe cioè voluto sia sottolineare la tecnica pittorica utilizzata che sensibilizzare i veneziani sul tema dell’inquinamento delle acque prodotto dalle navi da crociera. E non è l'unico ad avere puntato il dito contro la presenza di questi giganti del mare davanti a Piazza San Marco. Già qualche anno fa, l’Unesco protestò contro le autorizzazioni concesse alle compagnie di navigazione, sostenendo la necessità di proteggere le acque lagunari.

L’artista ha accompagnato il video con una dichiarazione dai toni polemici:

Sto preparando il mio stand per la Biennale di Venezia. Nonostante si tratti di uno dei più grandi e prestigiosi eventi d’arte al mondo, per qualche ragione io non sono mai stato invitato.

Nel video stesso è presente un'ulteriore frecciata alla manifestazione. Si sente, infatti, il commento di una signora che, osservando il quadro di Banksy, dichiara di trovarlo più bello di un altro dipinto visto in Biennale.

Il siparietto orchestrato dall’artista non è l’unica traccia del suo passaggio veneziano. Nel sestriere di Dorsoduro, sulla sponda del Canal Rio de Ca’ Foscari, è comparso un murales raffigurante un bambino.

Murales attribuito a Banksy a VeneziaHDGetty Images
L'opera sulla sponda del canal Rio de Ca’ Foscari attribuita a Banksy

Si tratta di un piccolo naufrago con un giubbotto di salvataggio e un fumogeno fluorescente. Banksy non ha rivendicato l’opera, che però sembra rispettare perfettamente i suoi canoni artistici.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.