FOX

Blue my mind - Il segreto dei miei anni, la vita di un'adolescente in un corpo in trasformazione

di - | aggiornato

Il film della regista svizzera Lisa Brühlmann è un tuffo nella vita di una teenager che, con delicatezza, ne esplora tormenti ed eccezionali scoperte.

2 condivisioni 0 commenti

Condividi

L’adolescenza non è facile. Il corpo è in continuo cambiamento, gli ormoni sono in tempesta e come sono bastasse la scuola diventa il luogo di feroci comparazioni tra coetanei. Questo è quello che accade a gran parte dei ragazzi e delle ragazze, compresa Mia (Luna Wedler) la protagonista del filmBlue my mind – Il segreto dei miei anni, al cinema dal 13 giugno.

La trama del film

La locandina ufficiale di Blue my mind - Il segreto dei miei anniWanted Cinema

La quindicenne Mia trasloca con i genitori alle porte di Zurigo. Da sempre, la ragazza si sente a disagio all’interno della famiglia così da trovarsi spesso a domandare alla madre se sia stata adottata, ma senza mai ricevere risposta.

Nella sua nuova scuola Mia fa amicizia con Gianna (Zoë Pastelle Holthuizen) e le sue amiche, un gruppo di teenager disinibite. Insieme fanno le cose che ci si aspetta da delle tipiche quindicenni: fumano, si divertono a compiere dei furtarelli nei centri commerciali, passano i pomeriggi a chiacchierare in camera. Mia, che non ha mai vissuto esperienze simili, trova queste novità straordinariamente emozionanti.

Quella di Mia sembra una normale vita di una ragazzina qualsiasi, ma degli strani episodi rendono la ragazza davvero inquietante, come quando d'istinto pesca da un acquario un pesce tropicale per mangiarlo vivo.

Intanto il suo corpo cambia, all’inizio si tratta di un cambiamento poco percettibile, ma con il passare del tempo si fa sempre più forte fino al punto da disorientarla completamente. Disperata, cerca di distrarsi con sesso e droghe, ma la natura segue il suo corso, trasformando Mia completamente.

La regista e sceneggiatrice Lisa Brühlmann realizza un film sulla trasformazione fisica di una ragazza che fa fatica a trovare il suo posto nel mondo, che muta (nel vero senso della parola, nell’ultima scena del trailer la vediamo con una coda da sirena) e che nella sua vulnerabilità trova infine la sua più grande forza.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.