FOX

[Spoiler!]

Game of Thrones 8x05: cosa ci dice la sigla dell'episodio

di - | aggiornato

Il penultimo episodio di Game of Thrones 8 è andato in onda: cosa ci ha anticipato la sigla e in che modo si relaziona a quelle dei precedenti?

L'esercito di Daenerys attende fuori dalle mura in Game of Thrones 8x05 HBO

24 condivisioni 0 commenti

Condividi

Manca solamente un episodio alla conclusione di Game of Thrones, ora che nelle scorse ore è andato in onda il quinto dell'ottava stagione. Ancora una volta, diamo un'occhiata ai dettagli della sigla iniziale e scopriamo cosa ci suggeriscono in merito ai contenuti dell'episodio.

Attenzione! Possibili spoiler!

La sigla di Game of Thrones 8x05

L'elemento di rottura che avevamo visto anche nei precedenti appuntamenti si conferma per il quinto: sebbene la sigla sia sempre stata caratterizzata dalla presenza delle ambientazioni chiave dell'episodio, si apre nello stesso identico modo di sempre. Ci troviamo sulla Barriera violata, visitiamo Ultimo Focolare, entriamo entro le mura di Grande Inverno, sulla scia di ghiaccio interrotta del Re della Notte: nessuno di questi scenari fa parte dell'episodio 8x05.

Emilia Clarke in Game of Thrones 8x05HDHBO
Il momento in cui Daenerys reagisce alle campane di Approdo del Re

Quando i dettagli di una Grande Inverno ancora da ricostruire, come già era stata mostrata la scorsa settimana, lasciano spazio allo stacco su Approdo del Re, le immagini ci promettono che visiteremo le sue strade, oltre che l'interno della Fortezza Rossa. Entrambe le ambientazioni sono il cuore pulsante dell'episodio, compresa la Fossa del Drago che aveva incuriosito fin dal debutto dell'ottava stagione per la sua messa in evidenza — un po' come accaduto anche a Grande Inverno con le cripte.

Per l'ultima volta, il piano sequenza su Approdo del Re si conclude nella sala del trono: il vessillo dei Lannister giganteggia sull'infausto scranno del potere di Westeros, in attesa dell'arrivo di quella che è diventata a tutti gli effetti la Mad Queen.

Maisie Williams in Game of Thrones 8x05HDHBO
Quando Arya si rialza, ancora insperatamente in vita, Approdo del Re è ridotta in cenere dall'assalto di Daenerys

L'assenza di Roccia del Drago

Come nell'episodio 8x04, c'è uno scenario chiave dell'episodio che non viene invece mostrato: si tratta di Roccia del Drago, casa e fortezza di Daenerys a Westeros, dove l'episodio si apre con delle scene di grande importanza. Lord Varys accoglie Jon Snow cercando di fargli accettare il trono, Daenerys apprende del tradimento del Ragno Tessitore per bocca di Tyrion e, infine, decide di condannare a morte il consigliere che cercava di deporla ancora prima che sedesse sul trono. Qui, inoltre, avviene anche il confronto tra Daenerys e Jon, che le assicura la sua fedeltà.

Anche nel precedente episodio, lo scenario era stato escluso dai viaggi a volo di drago della sigla, che ha continuato coerentemente a concentrarsi solo su Grande Inverno ed Approdo del Re, a differenza di quanto accadeva nelle stagioni precedenti.

Varys in Game of Thrones 8x05HDHBO
Lord Varys durante la pronuncia della sentenza a Roccia del Drago

Il dettaglio dei draghi

Oltre che l'esplorazione degli scenari chiave, la sigla di Game of Thrones 8x05 mostra, ancora una volta, degli intervalli con delle immagini di finimenti istoriati: lo stacco tra Grande Inverno e Approdo del Re è scandito da un uomo con un leone (Lannister) che tiene la testa mozzata di un lupo (Stark) ma, più di ogni altra cosa, la prima e l'ultima immagine della sigla sono quelle di due draghi in volo — anche se ora Drogon è l'unico superstite.

Se, però, per il quarto episodio il dettaglio di uno dei due draghi che sputa fuoco, in apertura alla sigla, veniva mostrato brevemente, questa volta la regia ci indugia per qualche secondo di più, dicendoci, fin da subito, che sarà come i Targaryen comandano nel loro vessillo: fuoco e fiamme.

Scopriremo come andranno a concludersi le vicende di Westeros quando, lunedì 20 maggio alle ore 3.00 italiane, andrà in onda l'episodio finale di Game of Thrones, in contemporanea con gli USA su Sky Atlantic e Now TV.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.