FOX

[Spoiler!]

Game of Thrones 8: Emilia Clarke difende Daenerys e spiega la sua reazione nel secondo episodio

di - | aggiornato

Il modo in cui Daenerys Targaryen si è misurata con alcune tematiche nel secondo episodio di Game of Thrones 8 sta facendo discutere i fan. A spiegare il punto di vista della Madre dei Draghi è stata Emilia Clarke in persona.

Emilia Clarke e Kit Harington nei panni di Daenerys e Jon Snow HBO

14 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il secondo episodio di Game of Thrones 8, come rivelato anche dallo sceneggiatore Bryan Cogman, è stato di preparazione a quanto vedremo accadere nel corso del terzo.

Tra i tanti personaggi che hanno avuto spazio su schermo non poteva mancare, ovviamente, Daenerys Targaryen, la giovane Madre dei Draghi che non è mai stata così vicina a poter reclamare il Trono di Spade a cui da tanto tempo ambisce. Una rivelazione, però, potrebbe aver appena complicato il suo percorso e la reazione della Khaleesi davanti a quest'ultima, ha diviso i fan.

Attenzione! Possibili spoiler!

La reazione di Daenerys e il commento di Emilia Clarke

Partita come una vera e propria merce di scambio utilizzata da suo fratello per provare a ottenere a sua volta la corona, Daenerys Targaryen ha fatto parecchia strada: oggi, è riconosciuta come legittima Regina da molti, a Westeros — anche se nel Nord le cose le vanno un po' peggio — e può contare su due draghi, sull'esercito dei Dothraki e su quello degli Immacolati, interamente al suo servizio.

Per il momento, le truppe di Daenerys sono impegnate nel tentativo di salvare i Sette Regni dall'attacco del Re della Notte, perché è la cosa giusta da fare e perché, oltretutto, se gli Estranei spazzassero via Westeros, non ci sarebbe più nessun continente sul quale regnare. Tuttavia, come confermato nel primo episodio, il vero legittimo erede al trono che un tempo era occupato dai Targaryen è Jon Snow, il cui vero nome è Aegon Targaryen.

Nel corso del secondo episodio, Jon ha rivelato questa informazione a Daenerys, che ha reagito dando peso non al fatto di aver avuto una storia d'amore con il figlio di suo fratello, quindi suo nipote, ma concentrandosi unicamente sulla linea di discendenza, che rende Aegon il primo erede al trono dei Targaryen, spodestando lei.

Kit Harington ed Emilia Clarke in Game of Thrones 8x02HDHBO
Jon Snow rivela la verità a Daenerys nella cripta di casa Stark

Emilia Clarke, attrice che veste i panni della Liberatrice di schiavi, ha spiegato in un'intervista a EW il punto di vista del personaggio, facendo notare che per i Targaryen avere relazioni tra consanguinei non è poi così sconvolgente — mentre invece, per i costumi con cui è cresciuto, lo risulta per Jon. Come dichiarato dall'attrice:

Il fatto che siano imparentati per lei è davvero normale. Avrebbe potuto sposare facilmente anche suo fratello, a lei non importa. È a Jon che importa, ma proviamo per un momento a dimenticarci di questa cosa.

L'attrice si è quindi addentrata nell'analisi delle ambizioni di Daenerys, che ha di fatto dedicato la sua intera esistenza, da quando è riuscita a prendere in mano la sua vita, a ottenere il Trono di Spade. È normale che, ora, sia sconvolta dallo scoprire di aver combattuto una battaglia che potrebbe accasciarsi di fronte alla legittimità di Jon — che peraltro non lo vuole nemmeno, il trono ora occupato da Cersei Lannister.

Emilia Clarke ha dichiarato:

Il punto principale, per Daenerys, è che ora i due hanno pari diritto, ma lei sta lavorando su questa cosa da tutta la vita. Il trono per Daenerys è la sua intera esistenza. Ci lavora dalla nascita! Da quando è nata, Dany si è sentita dire: 'SCAPPA! Questi str***i hanno rovinato tutto, a Westeros'. Adesso, invece, le persone le dicono 'Sei la nostra unica speranza'. Ha fatto tantissimo nella sua vita per riuscire a redimere i Targaryen e se stessa: ha visto e affrontato tantissime cose, ha perso, sofferto e fatto del male, per arrivare dove è arrivata. E oltretutto Jon nemmeno lo vuole, il trono.

Daenerys, insomma, ha individuato nell'arrivare al trono il motivo del suo grande viaggio, ma quel trono potrebbe non spettarle più — oltretutto perché spetta all'uomo di cui la donna ha appena ammesso, anche davanti a Sansa Stark, di essersi perdutamente innamorata.

Come riusciranno i due giovani Targaryen a far coincidere le personali ambizioni? Ci penseremo — speriamo — dopo aver assistito alla Battaglia di Grande Inverno, anche se i presagi e le teorie non sono molto ottimisti.

Sophie Turner ed Emilia Clarke in Game of Thrones 8x02HDHBO
Daenerys ha rivelato a Sansa di essere perdutamente innamorata di Jon Snow.

Il commento dello sceneggiatore dell'episodio

Anche lo sceneggiatore del secondo episodio della stagione 8, Bryan Cogman, si è concentrato sull'analisi della reazione di Daenerys alla notizia portatale da Jon Snow. Lo scrittore ha raccontato che, dopo aver evitato la donna il più a lungo possibile, Jon ha deciso di rivelarle la verità che gli era stata confermata da Samwell e da Brandon. Se, però, per l'uomo il problema è la loro parentela, per Daenerys — conferma anche Cogman — tutto verte sulla legittimità a regnare:

Jon ha evitato Dany per l'intero episodio perché gli è stato buttata addosso questa bomba e non riesce ancora a elaborarla, non riesce nemmeno a stare nella stessa stanza con lei. Lei avverte questa strana tensione, che non riesce a spiegarsi. Quello che ha davvero sconvolto Jon è il fatto che abbia un legame di sangue con la donna di cui si è innamorato. Nella cripta, Jon rimane sbalordito quando la prima cosa di cui lei si rende conto è che ora lui può reclamare il Trono di Spade. A quel punto, la prima preoccupazione di Jon è che proprio quella sia la prima preoccupazione di Daenerys.

Non si è trattato di una scena semplice da girare, motivo per cui Cogman ha voluto fare i suoi complimenti sia a Emilia Clarke che a Kit Harington (Jon Snow), che sono riusciti a esprimere le emozioni e i sentimenti contrastanti dei due protagonisti:

Kit Harington ed Emilia Clarke sono riusciti a recitare in modo meraviglioso. Si tratta di una scena davvero difficile da realizzare, moltissime cose devono succedere dietro gli occhi dei personaggi. Poi, a un certo punto, sentono il corno suonare e l'esercito del Re della Notte è ormai alle porte di Grande Inverno.

Emilia Clarke e Kit Harington in Game of Thrones 8HDHBO
Emilia Clarke e Kit Harington hanno ottenuto i complimenti dello sceneggiatore per la loro interpretazione

Jon Snow ha fatto la cosa giusta?

Il fatto che Jon Snow abbia deciso di dire la verità a Daenerys, dopo qualche ora passata a rimuginarci sopra, sta facendo preoccupare i fan. Alcuni sostengono, infatti, una teoria secondo la quale sia proprio l'attenzione degli Stark per i gesti onorevoli a costare loro la vita.

Poco prima di morire, la stragrande maggioranza degli Stark ha commesso l'errore di fidarsi troppo di persone, che non hanno esitato ad andare contro l'idea di onore della casa del Nord pur di eliminarli. Solo all'interno delle vicende della serie, abbiamo visto Ned fidarsi di Cersei e Jeoffrey, convinto che non sarebbe stato messo a morte. Abbiamo anche visto Robb e Catelyn fidarsi di Walder Frey e accettare l'invito alle infauste Nozze Rosse, convinti che l'uomo non avrebbe mai contravvenuto alle norme dell'onore in materia di ospitalità — secondo le quali non avrebbe potuto attaccare degli ospiti presenti presso la sua tenuta.

Sean Bean nella scena di morte di Ned Stark, nella stagione 1 di Game of ThronesHDHBO
L'onore è costato caro a Lord Ned Stark

Jon potrebbe avere appena fatto lo stesso: dopo aver rivelato a Cersei nella stagione 7 di essersi inginocchiato davanti a Daenerys, in un atto di estrema franchezza, ora il giovane discendente di Targaryen e Stark ha detto tutta la verità anche alla Madre dei Draghi. La sua onestà potrebbe costargli la vita? Improbabile attendersi la morte di Jon Snow nel corso della Battaglia di Grande Inverno, ma non ci sono dubbi che la questione — che di fatto è un po' il fulcro dell'intera epopea della Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R. R. Martin — sia il cuore pulsante dell'intreccio politico di Westeros.

Appuntamento con il terzo episodio

Sono tantissime le tematiche aperte che dovranno arrivare a compimento prima dell'epilogo di Game of Thrones 8. L'appuntamento con il terzo episodio, che durerà sessanta minuti, è fissato per le ore 3:00 italiane di lunedì 29 aprile, in contemporanea con gli USA e con sottotitoli in italiano su Sky Atlantic e su Now Tv.

Come vi aspettate che evolva il rapporto tra Jon Snow e Daenerys Targaryen, ora che i due giovani si sono confrontati con questa importantissima rivelazione?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.