FOX

Game of Thrones: Sean Bean parla della 'bellissima morte' di Ned Stark

di - | aggiornato

Ned Stark è morto alla fine della prima stagione di Game of Thrones, ma resta uno dei personaggi più iconici (e amati) della serie. In attesa del finale, Sean Bean è tornato a parlare della tragica fine del Lord Protettore del Nord.

Ned Stark e Ditocorto in Game of Thrones 1 HBO

218 condivisioni 0 commenti

Condividi

Chiunque può morire in Game of Thrones. Adesso, i fan lo sanno bene. Ma all'inizio, era chiaro solo ai lettori dei i libri di George R. R. Martin. Per tutti gli altri, la morte di Ned Stark alla fine della prima stagione è stata un completo shock. E il sigillo di una serie destinata a fare storia.

D'altra parte, la decapitazione del Primo Cavaliere di Robert Baratheon da parte del sadico Joffrey non è stata sconvolgente "solo" perché era (a tutti gli effetti) uno dei protagonisti principali. Bensì anche perché il Lord Protettore del Nord era un uomo buono e un uomo d'onore.

Per questa ragione, il personaggio è rimasto nel cuore degli appassionati. E in previsione dell'atteso, epico finale di GoT, Entertainment Weekly gli ha reso omaggio con un'intervista al suo interprete, Sean Bean.

GoT: l'esecuzione di Ned StarkHDHBO
La tragica morte di Ned Stark

L'attore britannico ha commentato la drammatica uscita di scena di Ned andando dritto al punto:

La sua morte è stata bellissima, perché era del tutto inaspettata.

Ma se sullo schermo è stata sconvolgente, nella realtà la scena dell'esecuzione di Lord Stark ha avuto dei momenti divertenti:

Eravamo a Malta. Faceva molto caldo. C'era un sacco di colore. Eravamo tutti sul set e in questi casi prende il sopravvento una sorta di umorismo nero. Sta per accadere qualcosa di terribile e la gente inizia a ridacchiare e a fare battute. La cose non hanno funzionato subito. La prima volta che la testa è caduta, ci sono stati degli errori. È stato parecchio comico ed è servito ad allentare la tensione.

La rivelazione di Sean toglie (forse) un po' di solennità al momento, ma (di certo) non all'immagine di Ned Stark. Per l'attore, l'incrollabile, tragica natura di "uomo tutto di un pezzo" del Lord Protettore del Nord è la ragione per cui il suo personaggio continua a essere uno dei preferiti dei fan:

È un uomo d'onore, onesto, integerrimo e non si tira indietro quando c'è da fare il lavoro sporco. Come quando taglia la testa al ragazzo, all'inizio. È un uomo giusto e rimane fedele ai suoi principi, nel bene e nel male, a prescindere da chi si trova davanti. Non era preparato ad Approdo del Re e alle sue cospirazioni. E di sicuro, non a quel livello. Penso che sia stato davvero tragico vederlo annientare poco alla volta da quella gente, fino a che è stato davvero in difficoltà ed è andato a fondo. Ma per tutto il tempo, ha mantenuto il suo onore e la sua integrità e penso che questa cosa sia rimasta nel cuore del pubblico.

GoT: Ned StarkHDHBO
Ned Stark e l'esecuzione del Guardiano della Notte disertore

Sean è convinto che Lord Eddard Stark abbia contribuito alla grandezza di Game of Thrones:

È uno dei pochissimi uomini buoni della serie. È stato il primo ed è rimasto tale fino alla sua tragica fine. I suoi valori sono stati ereditati dai suoi figli e grazie a questo - grazie a lui - Game of Thrones è ancora più potente.

L'attore britannico ha anche parlato del famoso pilot mai andato in onda. Ma a differenza di David Benioff e D. B. Weiss (che addirittura se ne vergognano), Sean lo ha ricordato con affetto:

Penso che contenesse dei momenti molto belli. In un certo senso, era un esperimento. [...] Penso che condensare [tutta la complessità di Game of Thrones, n.d.r.] in un episodio non sia stato facile e forse la storia ne ha un po' risentito. Tuttavia, ha dato un'idea di cosa avrebbe potuto essere. [...] È stato sviluppato ed è diventato sempre più grande e ancora più emozionante e mozzafiato. Era solo un'idea. Game of Thrones in un pilot.

L'attore ha raccontato che tra le sue scene preferite c'erano quelle tra Ned e i suoi figli e il banchetto con Re Robert:

Si poteva percepire davvero la tremenda tensione che prefigurava quello che sarebbe accaduto.

GoT: Ned Stark e Jon SnowHDHBO
Ned Stark si è portato nella tomba uno dei più grandi segreti di Game of Thrones: le origini di Jon Snow

Sean ha detto che sapeva che non sarebbe durato a lungo nella serie. Invece, ha scoperto il segreto che il suo personaggio si è portato nella tomba quando è stato rivelato al pubblico. Ma non se l'è presa perché gli sceneggiatori l'hanno tenuto all'oscuro, anzi:

Penso che sia il motivo della magia e dell'incredibile successo di Game of Thrones. La ragione per cui il pubblico resta sbalordito e sconvolto quando certi segreti vengono svelati.

Quale sarà l'ultima e (c'è da scommettere) devastante rivelazione della serie? L'appuntamento con i nuovi episodi è dal 14 aprile.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.