FOX

Il ruolo finale di Luke Perry sarà in Once Upon a Time in Hollywood

di - | aggiornato

Scomparso il 4 marzo a causa delle conseguenze di un violento ictus, l'attore Luke Perry apparirà per un'ultima volta sul grande schermo nell'atteso Once Upon a Time in Hollywood, di Quentin Tarantino.

Un primo piano dell'attore Luke Perry Getty Images

2k condivisioni 0 commenti

Condividi

Durante la giornata di ieri, 4 marzo, si è spento l'attore Luke Perry, noto per aver vestito i panni de personaggio di Dylan nella celebre serie Beverly Hills 90210. Morto all'età di 52 anni, Perry era stato colpito da violento ictus nella giornata di mercoledì 27 febbraio. 

Oltre alla notorietà ricevuta dalla serie di Beverly Hills, Perry era di recente tornato sul piccolo schermo grazie alla partecipazione in Riverdale, una serie TV di genere teen drama in cui per tre stagioni ha interpretato il personaggio di Fred Andrews e le cui riprese sono state messe in pausa. Ora (via EW) è emersa la notizia che l'ultimo ruolo in carriera per Luke Perry sarà quello nel prossimo film di Quentin Tarantino, Once Upon a Time in Hollywood, le cui riprese erano state completate prima della sua morte.

Nel film, l'attore scomparso interpreterà il ruolo di Scott Lancer. Il nome del personaggio fa riferimento a uno dei protagonisti della serie Lancer (trasmessa sulla CBS dal 1968 al 1970), interpretato da Wayne Maunder.

Dopo la morte di Perry, anche Leonardo DiCaprio (uno degli attori principali del prossimo film di Tarantino, assieme a Brad Pitt, Margot Robbie e Al Pacino) ha espresso il suo cordoglio sui social.

Luke Perry era un artista di buon cuore e di incredibile talento. È stato un onore poter lavorare con lui. I miei pensieri e le mie preghiere vanno a lui e ai suoi cari.

Ricordiamo che il cast di Once Upon a Time in Hollywood aveva già perso un altro attore di fama internazionale, Burt Reynolds, scomparso lo scorso mese di settembre 2018 a causa di un infarto. La star aveva 82 anni.

Il prossimo film di Quentin Tarantino si snoda sullo sfondo delle note vicende che riguardano Charles Manson, Sharon Tate e Roman Polanski e uscirà nelle sale americane il prossimo 26 luglio 2019, in occasione del cinquantesimo anniversario della morte della Tate (avvenuta il 9 agosto 1969).

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.