FOX

Il nome della rosa, la serie arriva il 4 marzo: ecco 4 clip

di - | aggiornato

Ecco alcune clip e immagini tratte da Il nome della rosa, la serie TV con John Turturro e Rupert Everett ispirata all'omonimo best seller di Umberto Eco.

150 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dalla collaborazione tra 11 Marzo Film, Tele Munchen Group, RAI Fiction e Palomar ecco pronta a debuttare sul piccolo schermo Il nome della rosa, la serie TV ispirata all'omonimo best seller da 50 milioni di copie vendute scritto da Umberto Eco. 

L'attesa per questo progetto televisivo è sicuramente molto alta, dato lo spessore del cast che vi ha preso parte e l'importanza del romanzo nel mondo della letteratura. Ricordiamo, inoltre, che Il nome della rosa è già stato oggetto di una trasposizione cinematografica di successo che ha visto Sean Connery interpretare il ruolo del protagonista Guglielmo da Baskerville.

scena Il nome della rosaHDTele Munchen Group/RAI Fiction/Palomar
Michael Emerson (star della serie TV Lost) con Rupert Everett

Mentre attendiamo il debutto della serie su RAI 1 lunedì 4 marzo in prima serata, vogliamo placare la curiosità dei fan con alcune clip tratte proprio dalla serie TV. Potete gustarvi la prima, in apertura del filmato. In un minuto e 20 secondi possiamo vedere l'abate Abbone accogliere frate Guglielmo da Baskerville nella sua abbazia per risolvere l'omicidio di Adelmo. Guglielmo vorrebbe avere accesso ad ogni parte dell'abbazia, ma gli viene negato quello alla biblioteca, un labirinto dal quale forse non potrebbe più uscire...

Nella seconda clip, che potete vedere di seguito, conosciamo il giovane Adso, figlio di un generale tedesco che vorrebbe vedere suo figlio diventare un coraggioso guerriero. Nel filmato, invece, vediamo come Adso sia più proteso verso una spiritualità che lo porterà a rifiutare quelli che sono gli orrori della guerra.

Nella terza clip, conosciamo Bernardo Gui (Rupert Everett), una figura storica realmente esistita. Gui, infatti, è stato un domenicano francese, nonché prolifico scrittore del Medioevo, noto per il suo operato da Inquisitore. La scena si sposta poi su Guglielmo e sul suo novizio Adso...

Nella quarta e ultima clip, invece, assistiamo ad una scena di battaglia nella quale ammiriamo l'interpretazione di tre degli attori italiani presenti in questa produzione internazionale: Fabrizio Bentivoglio, Greta Scarano e Alessio Boni.

Il nome della rosa ci porta nell'anno 1327, in un'isolata abbazia situata sulle Alpi. Qui giunge il frate Guglielmo da Baskerville, che dovrà rappresentare l'Ordina francescano sostenuto da Ludovico di Baviera, futuro Imperatore del Sacro Romano Impero, ma minacciato dal potere temporale di Papa francese Giovanni XXII. Con Guglielmo c'è Adso, un giovane novizio benedettino, che ha scelto per sé un destino diverso da quello che avrebbe voluto suo padre.

scena de Il nome della rosaHDTele Munchen Group/RAI Fiction/ Palomar
Una scena de Il nome della rosa con Fabrizio Bentivoglio

L’abbazia si presenta sin da subito come inquietante e misteriosa, con una biblioteca nella quale non mancano i misteri. Tutto si complica con l'assassinio del monaco Adelmo, che dà il via a tutta una serie di delitti che coinvolgeranno i monaci dell'abbazia. Su incarico dell'abate Abbone, Gugliemo sarà chiamato ad indagare sul movente e sull'identità dell'assassino che agisce nell'abbazia prima che abbia inizio la disputa teologica tra la delegazione francescana e quella papale, capeggiata dall'inquisitore domenicano Bernardo Gui, abbia inizio. Conosceremo tanti personaggi legati a doppio filo gli uni agli altri, mentre Guglielmo, con il passare del tempo, comprenderà che è proprio nella biblioteca che risiede la chiave, e quindi la soluzione, di tutti i misteri dell'abbazia.

Il nome della rosa manifestoTele Munchen Group/RAI Fiction/Palomar
Il manifesto de Il nome della rosa

Nel cast de Il nome della rosa, incontriamo John Turturro, Rupert Everett, Damian Hardung, Fabrizio Bentivoglio, Greta Scarano, Richard Sammel, Stefano Fresi, Roberto Herli, Alessio Boni, Sebastian Koch, James Cosmo e Michael Emerson, nel ruolo dell'abate Abbone.

Rupert EverettHDTele Munchen Group/RAI Fiction/Palomar
Una scena de Il nome della rosa con Rupert Everett

Diretta da Giacomo Battiato (che The History of the Italian Cinema pubblicato negli Stati Uniti e in Inghilterra da Princeton University Press nel 2009 ha definito come "uno dei più eruditi e versatili registi della sua generazione"), la serie TV de Il nome della rosa arriverà tra qualche giorno su RAI 1.

La prima delle quattro puntate, infatti, verrà trasmessa, come anticipato sopra, su RAI 1 lunedì 4 marzo in prima serata a partire dalle 21:25.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.