FOX

I thriller più attesi del 2019

di - | aggiornato

Johnny Depp, Rosamund Pike, Matt Dillon, Uma Thurman, Mathias Schoenaerts, Riccardo Scamarcio e Clive Owen sono alcuni dei protagonisti dei film da non perdere.

66 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il 2019 sarà un anno ad alta tensione. Almeno al cinema.

Crimini, misteri e intrighi saranno alla base dei 10 film thriller che vi elettrizzeranno per tutto il 2019 . Ecco quali vi consiglio di non perdere:

City of Lies - L’ora della verità

Tratto da Labyrinth, il libro inchiesta di Randall Sullivan, City of Lies è il film di Brad Furman dedicato alle indagini del detective Russell Poole.

La ricerca della verità nel caso degli omicidi dei rapper Tupac Shakur e The Notorious B.I.G., avvenuti tra il 1996 e il 1997, è stata per anni l’ossessione di Poole (Johnny Depp) che, a vent’anni dagli eventi, comincerà una nuova indagine a fianco di un reporter (Forest Whitaker) per far luce su un caso che coinvolse anche la corrotta polizia di Los Angeles.

Dal 10 gennaio al cinema.

L’uomo dal cuore di ferro

Il regista Cedric Jimenez (French Connection) adatta il romanzo HHhH di Laurent Binet, e ne realizza un film che è un inno al coraggio, contro l’assurdità e la mostruosità della guerra.

L’ascesa (accanto alla moglie Lina, interpretata da Rosamund Pike) e la caduta di Reinhard Heydrich (Jason Clarke) sono al centro della storia dedicata a una delle figure più oscure e temibili del regime nazista.

Braccio destro di Himmler e artefice della “soluzione finale”, Heydrich fu uno dei maggiori oppressori della resistenza cecoslovacca.

Il film, nelle sale dal 24 gennaio, ripercorre i momenti precedenti l'agguato a Heydrich, ordito da un piccolo gruppo di combattenti della Resistenza Ceca.

La casa di Jack

Il provocatorio Lars Von Trier torna a febbraio al cinema, con un film crudissimo.

La storia segue la vita di Jack (Matt Dillon), un ingegnere psicopatico che nell’arco di dodici anni diventa un serial killer. L’uomo è convinto che ogni omicidio commesso sia un’opera d’arte e mentre le indagini della polizia sembrano avvicinarsi sempre di più a lui, Jack è pronto per realizzare la sua più grande opera.

L’attesissimo thriller psicologico, che inizialmente Von Trier aveva ideato per una serie TV, conta di un cast stellare, oltre a Dillon anche Uma Thurman e Bruno Ganz. Del film il regista ha detto che contempla l’idea che la vita è malvagia e senz’anima. Un’ottima premessa.

Border - Creature di confine

Tina (Eva Melander) è una donna affetta da una anomalia genetica con un talento eccezionale per scovare, tramite il suo fiuto infallibile, tutti i trasgressori che passano la dogana dove lei lavora come impiegata. Un viaggiatore, Vore (Eero Milonoff), attira un giorno la sua attenzione: l'uomo nasconde qualcosa che Tina non riesce a identificare.

I due cominciano a frequentarsi e grazie ad alcune rivelazioni di Vore, Tina scopre delle incredibili verità riguardo al suo passato, che la faranno avvicinare alla sua reale identità

Il film, diretto dal regista svedese Ali Abbasi, pone interessanti interrogativi su cosa significhi essere un outsider, invitando a riflettere su cosa ci rende veramente umani.

Border, in uscita a febbraio, è stato vincitore a Cannes della sezione Un Certain Regard, ed è il candidato svedese ai prossimi Oscar.

Il colpevole

Il thriller danese di Gustav Moller, candidato agli Oscar come miglior film straniero, mette in scena la storia dell’ufficiale di polizia Asger Holm (Jakob Cedergren).

Retrocesso a operatore telefonico dopo essere stato accusato di omicidio, l’agente è in attesa del processo che determinerà il suo destino. Durante una normale giornata al centralino, riceve la chiamata di una donna in preda al panico, che dichiara di essere stata rapita. Costretto a rimanere nella stazione di polizia, Asger dovrà mettere in pratica tutte le sue abilità per poter risolvere il caso.

Al cinema a marzo.

Non sono un assassino

Riccardo ScamarcioHDGetty Images

Riccardo Scamarcio è il protagonista di Non sono un assassino, film di Andrea Zaccariello, tratto dall’omonimo romanzo di Francesco Caringella.

Affiancato da Alessio Boni, Claudia Gerini ed Edoardo Pesce, l'attore interpreta la storia del vicequestore Prencipe accusato dell’omicidio di un procuratore impegnato in importanti indagini contro la ‘ndrangheta.

Ritenuto colpevole del delitto e incarcerato, Prencipe sarà costretto a lottare per la sua innocenza, in una difficile battaglia giudiziaria.

Non sono un assassino è un legal thriller mozzafiato che sorprenderà con una soluzione finale per niente scontata.

Al cinema dal 30 aprile.

The Informer

Il film traspone per il cinema l’avvincente romanzo scandinavo Tre secondi di Anders Roslund e Borge Hellstrom.

Pete (Joel Kinnaman) è un dolce e affettuoso padre di famiglia, ma è anche un abile agente sotto copertura per l’FBI. La sua missione da infiltrato nell’indagine sul traffico di droga a New York condotta da due agenti, interpretati da Clive Owen e Rosamund Pike, sarà a rischio quando un poliziotto in borghese resterà ucciso.

Diretto dall’italiano Andrea Di Stefano (Escobar) The Informer è un thriller complesso carico di tensione.

Nelle sale ad aprile.

Un segreto di famiglia

Bugie, misteri e intrighi familiari: ecco gli elementi del nuovo film del regista argentino Pablo Trapero (Il clan).

La Quietud è la tenuta di famiglia in cui si riuniscono le sorelle Mia (Martina Gusman) e Eugenia (Bérénice Bejo) che torna a Buenos Aires dopo anni vissuti a Parigi.

La riunione, che avviene sotto lo sguardo severo della madre Esmeralda (Graciela Borges), sarà ricca di sorprese che coinvolgeranno anche il marito di Eugenia, Vincent (Edgar Ramírez), e Esteban (Joaquín Furriel), un amico di famiglia.

Nelle sale a maggio.

Climax

Una compagnia di giovani ballerini si riunisce in un edificio scolastico vuoto per fare le prove di uno spettacolo. Durante la festa notturna che ne segue, i ragazzi scoprono di aver bevuto litri di sangria corretta con l’LSD. Da qui il caos (psichedelico).

Il cineasta franco-argentino Gaspar Noé (Irréversible) realizza un film visionario e allucinatorio nel vero senso della parola, con protagonista Sofia Boutella (Atomica Bionda) e un cast di ballerini professionisti.

Al cinema a giugno.

Allora, siete pronti per un anno pieno di suspense?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.