FOX

Hellboy, i nuovi test screening del reboot sono positivi

di - | aggiornato

Buone notizie per i fan del Diavolo Rosso! Dopo che i primi test screening di Hellboy non erano andati molto bene, i nuovi sembrano ribaltare il giudizio precedente, con una valutazione positiva del reboot.

Il poster del reboot di Hellboy Lionsgate

287 condivisioni 0 commenti

Condividi

Contrordine: i nuovi test screening di Hellboy sono (molto) positivi. Dopo che un mese fa le prime proiezioni di prova avevano promosso la performance di David Harbour, ma bocciato sostanzialmente il film, adesso arriva una valutazione completamente diversa. O quasi.

A risollevare il morale dei fan del Diavolo Rosso è stato il canale YouTube Mr. H Reviews, specializzato (come si può intuire) in recensioni.

Il misterioso critico che dà il nome al vlog non ha visto di persona il reboot diretto da Neil Marshall, ma ha confezionato un video (che trovate qui di seguito) in cui riporta il giudizio di una fonte definita "molto attendibile". Non solo in virtù di collaborazioni precedenti, ma anche (soprattutto) perché grande conoscitrice dell'opera di Mike Mignola.

Stando a quanto dice Mr. H, il suo insider ha partecipato a un test screening a Los Angeles e ha definito il film "estremamente fedele ai fumetti" e "davvero molto divertente", ma non in stile Marvel.

Riguardo a quest'ultimo aspetto, la fonte ha spiegato che il punto di forza del nuovo Hellboy sta nel non prendersi troppo sul serio. Poi ha confermato quanto tutti i protagonisti del reboot vanno ripetendo da tempo, ovvero che la pellicola è "incredibilmente violenta".

L'insider di Mr. H ha affermato che nel film c'è tanto sangue, non mancano momenti di vero e proprio gore e viene detto un sacco di parolacce. Di fatto, ratificando l'annunciato Rated R (ovvero, il divieto di visione ai minori di 17 anni non accompagnati).

La fonte ha parlato anche dei protagonisti, promuovendo (pure lei) a pieni voti David Harbour nei panni del Diavolo Rosso.

Per il misterioso insider, la star di Stranger Things è protagonista di una "performance grandiosa" e anche Ian McShane dimostra una volta di più tutto il suo talento d'attore con una "interpretazione eccezionale" del padre (adottivo) del protagonista, il Professor Broom.

Invece, secondo la fonte, Milla Jovovich e la sua Regina di Sangue sono la nota dolente del film. L'antagonista principale di Hellboy viene descritta come "un cliché", sia a livello di personaggio che di motivazioni.

D'altra parte, Mr. H osserva che, in una storia come quella che si prospetta nel caso del reboot di Neil Marshall, dal villain non ci si può aspettare molto di più del fatto che sia cattivo, odi gli uomini e voglia distruggere il mondo.

Una valutazione del ruolo e del peso della Regina di Sangue nel film sarà possibile solo dopo l'uscita della pellicola (prevista il 12 aprile 2019), come del resto di tutto il reboot.

Tuttavia, le informazioni condivise dal canale Mr. H Reviews sono sicuramente confortanti per i fan del Diavolo Rosso e confermano le buone sensazioni successive alla proiezione del primo trailer al New York Comic Con 2018.

La speranza degli appassionati di Hellboy è che Neil Marshall, Mike Mignola e Lionsgate continuino a lavorare per aggiustare i difetti del film e portino in sala un prodotto perfetto. Del resto, sognare non costa nulla...

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.