FOX

I Cavalieri dello Zodiaco: il trailer del remake (in CGI e con Shun donna) fa arrabbiare i fan

di -

Il primo trailer dedicato a Saint Seiya: Knights of the Zodiac, il remake de I Cavalieri dello Zodiaco realizzato interamente in CGI, fa infuriare i fan per la qualità e per alcuni cambiamenti, come la trasformazione di Shun di Andromeda in una donna.

508 condivisioni 1 commento

Condividi

Finalmente è stato mostrato per la prima volta il trailer del remake de I Cavalieri dello Zodiaco, nuova serie che riprende le atmosfere del manga originale di Masami Kurumada e che arriverà l'anno prossimo in estate in esclusiva su Netflix.

Questo primo filmato di Saint Seiya: Knights of the Zodiac ha però creato molte più perplessità che entusiasmo tra i fan, che hanno criticato alcune scelte applicate dai produttori all'amata serie nata ormai oltre trent'anni fa. Il malcontento si è generato per diversi elementi mostrati, a cominciare dalla realizzazione in computer grafica, definita da molti utenti come "qualitativamente paragonabile a quella di un videogioco per PlayStation 2" o anche peggio. I fan abituati alla versione disegnata infatti non hanno gradito molto la veste 3D, cosa che non aveva fatto impazzire il pubblico dei Cavalieri dello Zodiaco nemmeno qualche anno fa quando era uscito il film I Cavalieri dello zodiaco - La leggenda del Grande Tempio, visto anche nei nostri cinema.

Tra le altre critiche arrivate c'è anche quella riguardante i nomi dati ai personaggi. Infatti molti di questi sono stati cambiati in questa nuova versione, come ad esempio quello di Saori (ossia l'incarnazione della dea Atena), che adesso è diventata Sienna. La spiegazione ufficiale è dovuta al fatto che non c'era motivo di dare nomi solo giapponesi a personaggi provenienti da tutto il mondo.

Sicuramente però, la critica più grande riguarda il cambio di sesso di uno dei protagonisti principali, ossia Shun di Andromeda, ora chiamata Shaun, che nella versione Netflix sarà una donna.

Molti fan del personaggio si sono dimostrati molto delusi e arrabbiati per questa scelta, e per cercare di calmare gli animi è intervenuto Eugene Son, lo sceneggiatore di questa nuova serie animata dedicata a I Cavalieri dello Zodiaco.

Eugene ha scritto un lungo post sui social in cui spiega i motivi di questa scelta, interamente sua responsabilità.

Lo sceneggiatore spiega che l'idea iniziale era cambiare molto poco, dato che la serie si regge bene da decenni grazie al suo nucleo di situazioni e personaggi. Tuttavia, se trent'anni fa era normale avere un gruppo di eroi tutto al maschile, ora il mondo è cambiato ed è diventata la norma in diverse opere vedere personaggi maschili e femminili combattere insieme, mentre un gruppo di soli uomini potrebbe avere delle interpretazioni sbagliate al giorno d'oggi. Così la produzione ha iniziato a pensare a come inserire un personaggio femminile con un ruolo più centrale all'interno della storia. Le ipotesi sono state diverse, dal creare un nuovo personaggio inedito, a declassare Marin e Shaina a cavalieri di bronzo invece che d'argento, o dare dei poteri a personaggi già esistenti come Shunrei o Miho.

Alla fine Eugene ha pensato di rendere Shun una ragazza, una reinterpretazione del personaggio con un gran potenziale da esprimere, dato che sarà interessante vedere il suo punto di vista in situazioni future che i fan conoscono bene (lo sceneggiatore si riferisce a quanto succederà soprattutto nella saga di Ade).

Son è consapevole che la scelta avrebbe generato polemiche, ma per lui questa è semplicemente una nuova interpretazione di un grande personaggio, proprio come successe al personaggio di Starbuck nella nuova serie di Battlestar Galactica.

Andromeda Cavalieri dello ZodiacoToei Animation/Netflix

Questo cambiamento ha generato delle perplessità anche all'interno di Toei, che ha chiesto più volte allo sceneggiatore se fosse sicuro del volerlo attuare. Eugene Son ha chiuso la sua difesa su Twitter invitando i fan a dare una possibilità a questo adattamento, perché, secondo lui, sarà uno show molto divertente, ma capirà anche chi non avrà nessuna intenzione di guardare gli episodi a causa della reinterpretazione della storia.

Inutile dire che i fan non hanno reagito bene al messaggio dello sceneggiatore, dato che sono ancora molti quelli infuriati per questo "tradimento" dell'opera originale. Il cambiamento di sesso di Andromeda, secondo quanto lamentato dagli appassionati, crea anche errori grossolani nella storia, come ad esempio il fatto che nonostante sia una donna in questa nuova versione non indossi una maschera, come invece fa Marin proprio nel trailer della nuova serie Netflix. Tutti i fan sanno infatti che i cavalieri di sesso femminile rinunciano al proprio essere donna una volta diventate sacre guerriere di Atena, e lo dimostrano con l'utilizzo di una maschera e al voto di non essere viste in volto da nessun uomo.

Cosa ne pensate dei cambiamenti apportati a questa nuova versione de I Cavalieri dello Zodiaco?

Fonte: oneangrygamer

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.