FOX

Uno sguardo ai manga del 2019: il meglio degli annunci di Lucca Comics & Games 2018

di -

Dalle ristampe più desiderate a titoli inediti ma già attesissimi, gli editori di manga a Lucca Comics & Games 2018 hanno già tracciato un 2019 ricchissimo di letture imperidibili: ecco i manga da tenere d'occhio.

The girl from the other side MAG Garden

255 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo una serie infinita di panel e presentazioni, rieccoci a fare i conti con un'infornata di annunci editoriali dal Sol Levante davvero sostanziosa. Come da tradizione, gli editori di manga italiani hanno tenuto da parte il piatto forte per Lucca Comics & Games, preannunciando i titoli più importanti della prossima annata proprio in questa occasione.

Cosa ci riserverà l'anno venturo che verrà in campo manga? Tra i tantissimi manga - vecchi e nuovi, ristampe e inediti, shounen, seinen e sperimentali - non è stato davvero semplice arrivare a una selezione inclusiva e incisiva dei manga che leggeremo nei prossimi mesi. Ho selezionato per voi alcuni classici e altri titoli non banali, per una lista di certo non esaustiva ma comunque introduttiva dei migliori manga che leggeremo nel 2019.

Se questi titoli non vi bastano, tenete d'occhio le novità a fumetti incluse nello speciale mensile dedicato alle novità editoriali.

1 - Slam Dunk Restyled Edition

Cominciamo con l'analizzare gli annunci più gustosi del gigante editoriale Panini, con la sua divisione dedicata al Giappone: Planet Manga. Dall'elenco delle novità in arrivo balzano all'occhio due ristampe di pregio. Questi due annunci rispondono ai desiderata degli appassionati esasperati dai tanti volumi introvabili poiché sold out da tempo.

L'attacco dei giganti verrà ristampato anche in Italia nella sua "versione colossale", già realizzata in Giappone e negli Stati Uniti. Si tratta di un oggetto riservato ai fan più irriducibili della hit di Hajime Isayama: l'edizione è colossale non solo per dimensioni (maxi volumi completi di sovraccoperta con alette che uniscono in ogni uscita tre numeri dell'edizione standard) ma anche nel prezzo: 25 euro a tomo, per un totale di 8 uscite, in corso.

La copertina del primo volume della Slam Dunk Shinsou SeihenbanI.T.Planning,Inc.
La grafica realizzata per la copertina del primo volume della Slam Dunk Shinsou Seihenban

La vera chicca che ha strappato gli applausi dei partecipanti del panel degli annunci riguarda il classico sportivo degli anni '90 di Takehiko Inoue: Slam Dunk. Da tempo il manga dedicato alla pallacanestro dell'autore di Vagabond, reso celebre in Italia dal passaggio in TV della versione animata, era infatti irreperibile, nonostante esistesse già una ristampa in edizione collection. Slam Dunk Shinsou Seihenban riproporrà l'intera serie in 20 volumi, al prezzo di copertina di 7 euro.

2 -Tongari Boushi No Atelier di Kamome Shirahama

Tra i tanti annunci shounen e non targati Planet Manga ho deciso di segnalarvi quello che è un seinen di respiro fantastico, serializzato a partire dal 2017 sulla rivista Morning Two dall'editore Kodansha. Pur avendo all'attivo solo 4 volumi, Tongari Boushi No Atelier (noto in Occidente come Atelier of Witch Hat) si è già fatto notare in patria e all'estero per la sua estetica di gusto europeo e la grande eleganza nella composizione delle tavole.

La copertina di Tongari Boushi No AtelierKodansha
La copertina del primo volume di Tongari Boushi No Atelier

Ambientato in un mondo magico in cui gli incantesimi sono utilizzati solo dalle streghe, Tongari Boushi No Atelier ha per protagonista Coco, una ragazzina che desidera più di ogni altra cosa imparare a praticare la magia. Un giorno Coco incontrerà una strega di nome Quifrey e la spierà durante il lancio di un incantesimo, che viene "costruito" attraverso la tecnica del disegno.

Nel tentativo di provare lei stessa a scagliarne uno, Coco finirà per trasformare la sua casa e sua madre in statue di pietra! Disperata, la ragazzina chiederà alla strega di prenderla come apprendista, nonostante abbia già tre ragazzine al suo seguito. Quinfrey accetterà e Coco comincerà a conoscere un mondo della magia profondamente diverso da quello che si era immaginato, mentre lavorerà sodo per spezzare l'incantesimo che imprigiona la sua famiglia nella pietra.

3 - My lesbian experience with loneliness

Parterre di annunci ricchissimo anche in casa J-Pop, tra cui spicca un manga del 2017 così titolato e osannato da essere molto noto anche tra chi si interessa di fumetti in generale, ben al di fuori del "circolo degli otaku".

My lesbian experience with loneliness di Kabi Nagata è stato uno dei casi editoriali dell'anno appena trascorso negli Stati Uniti, dove ha fatto registrare un record di vendite nel comparto fumetti e ha vinto il premio Harvey come miglior manga del 2018.

La copertina statunitense di My Lesbian Experience With LonelinessHDSeven Seas
Dopo aver fatto enormemente parlare di sé negli Stati Uniti, arriva anche in Italia My Lesbian Experience With Loneliness

Il volume nasce originariamente come pubblicazione online. L'autrice Kabi Nagata racconta con grande sincerità elementi strettamente autobiografici della sua vita di giovane donna, toccando temi importanti e "difficili" come l'omosessualità e il disagio mentale. Salutato come la risposta ancorata alla realtà delle fantasie omoerotiche del genere yuri, My lesbian experience with loneliness è uno dei titoli manga annunciati a Lucca di comprovata qualità letteraria, imperdibile per gli estimatori del fumetto tout court e per chi è interessato alle tematiche LGBTQ.

4 - La clinica dell'amore

Tra gli annunci Star Comics, la nuova collana di Planet Manga denominata Spicy e questa ristampa annunciata da J-Pop nella conferenza stampa di presentazione delle novità editoriali per l'anno venturo, si preannuncia un 2019 davvero piccantissimo per i lettori di manga italiani.  La clinica dell’amore del dottor Sawaru Ogekurie è un caposaldo vero e proprio del genere erotico in Giappone, che ha titillato e scandalizzato i lettori di manga sin dal 1993, anno della sua prima pubblicazione nel Bel Paese.

La cover dell'edizione originale di La clinica dell'amoreAkita Shoten
Dal 1987 al 2018, la clinica dell'amore conferma il suo status di classico spumeggiante del genere hentai

Dopo anni di irreperibilità, J-Pop promette agli appassionati di hentai non solo una ristampa, ma anche un'edizione in grande formato, proporziato alle procaci grazie dell'infermiera Ruko, esuberante sogno erotico di tanti lettori. Grazie alla sua solerzia e alle folli trovate del luminare della sessualità Sawaru Ogekurie, la Clinica dell'Amore risolverà le strambe richieste di clienti feticisti, impotenti o "allupati" che busseranno alla sua porta.

5 - Totsukuni no Shoujo

Noto in Occidente con il titolo inglese di The Girl From the Other Side, il manga di Nagabe era tra i titoli oggetto di hype in questi anni in Italia e in Occidente. Vuoi per lo stile gotico ma dolce delle sue storie, vuoi per il mistero intorno alla sua persona diradato dalla sua presenza come ospite d'onore a un'importante appuntamento per appassionati francesi, erano in molti a sperare in un suo sbarco in Italia. Ad accaparrarsi i diritti sul suo manga più celebre, serializzato a partire dal 2015 e giunto a quota 6 volumi (in corso) è stata J-Pop, confermando il suo titolo di power house sulla scena italiana.

La copertina di The Girl From the Other Side HDMAG Garden
Una bambina e un uomo maledetto sono protagonisti del titolo più gotico annunciato a Lucca

Il mondo disegnato da Nagabe è diviso in due parti da un altissimo muro: questo serve a tenere lontani i maledetti, persone toccate da una potente e misteriosa maledizione che prendono l'aspetto di sinistre creature animali. Shiva è un ragazzina normale che trascorre le sue giornate con Sense, un uomo maledetto, nonostante questo sia tassativamente proibito dalla società. Basterebbe infatti un semplice contatto tra i due e anche la bimba sarebbe maledetta.

6 - Kantoku fuyuki todoki

Vi abbiamo già parlato negli scorsi mesi della collana Showcase di Dynit. Questa neonata realtà editoriale nel comparto manga ha davvero alzato l'asticella della qualità artistica e letteraria nel panorama italiano, pubblicando opere che gli appassionati disperavano di vedere mai tradotte in Italia. La raffica di annunci di Lucca Comics & Games 2018 ha se possibile alzato ancor di più il livello qualitativo già stratosferico del suo catalogo, confermando questa costola di Dynit come un punto di riferimento irrinunciabile per chi cerca manga di assoluta qualità.

La copertina originale di Kantoku fuyuki todokiFeel Young
Il dietro le quinte della vita coniugale di Moyoko Anno e Hideaki Anno!

Non si può che gioire per il ritorno lungamente atteso di Moyoko Anno in Italia: l'autrice "regina dei manga" è una delle mangaka più criticamente acclamate e innovative sull'intera scena giapponese, ben oltre i confini del genere shoujo e josei.

Noto in Occidente con il titolo di Insufficient Direction, Kantoku fuyuki todoki ha però le carte in regola per suscitare la curiosità di tutti gli appassionati di manga. Pubblicandolo dal 2002 al 2004 sulla rivista Feel Young, Moyoko Anno ha infatti raccontato il dilemma della moglie dell'otaku, svelando in chiave umoristica i paradossi e le fatiche quotidiane dell'essere la compagna di vita di Hideaki Anno, il papà di Neon Genesis Evangelion, una delle figure di riferimento di ogni otaku che si rispetti.

7 -  La donna degli udon e Red Blinds the Foolish

Depennate pure est em (pseudonimo dell'autrice Maki Sato) dalla cima delle liste dei mangaka ancora inediti in Italia. A colmare questa lacuna ci penserà Showcase con ben due titoli del suo catalogo in arrivo nel 2019! Disegnatrice giapponese cresciuta sotto l'ala protettrice di Matt Thorn e lanciata dalle sue prime opere yaoi, est em ha presto ampliato il suo spettro di generi e tematiche, sorprendendo il pubblico per la maturità e la profondità della sua opera.

La cover originale di La donna degli UdonHDShodensha
est em arriverà in Italia anche con una collezione di one shot yaoi e La donna degli Udon

Gli stolti odiano il rosso dovrebbe essere il titolo italiano della collezione di one shot yaoi dell'autrice, risalente al 2008 e in seguito approdata anche nel mercato statunitense.

La donna degli udon invece è un volume unico realizzato tra il 2010 e il 2012, che si è molto fatto notare nella classifiche di fine anno delle letture manga più amate di quegli anni. La storia è quella di una donna matura che serve udon (i classici spaghetti in brodo giapponesi) in una mensa universitaria giapponese. Incuriosita da uno studente 21enne che si ostina a ordinare gli udon ogni giorno, la donna comincerà a interessarsi a lui, scoprendo ben presto che la curiosità è reciproca.

8 - Takara no Yome

Un'altra autrice di manga ancora inedita che avremo modo di scoprire nel 2019 è Yoko Kondo, i cui titoli sono stati annunciati sia da Dynit Showcase sia da Coconino. Classe 1957, la mangaka è una veterana dello scenario giapponese, con un ampio parterre di titoli pubblicati.

Poco conosciuta all'estero per la penuria di traduzioni delle sue opere, ha uno stile di disegno molto personale e "classico", dove spesso la tavola cromatica è limitata al bianco, al nero e a tocchi di rosso. Ho scelto di introdurvi brevemente il volume unico annunciato da Coconino perché è uno dei pochi josei (manga riservati a un pubblico di donne adulte) annunciati durante quest'edizione di Lucca.

La copertina originale di Takara no YomeEnterbrain
Uno josei a sfondo storico porterà il talento di Yoko Kondo in Italia

Il titolo Takara no Yome è un riferimento a un'opera della letteratura classica giapponese, il Kojiki. L'ambientazione è dunque storica, a cavallo tra il 1300 e 1400 d.C, nel pieno del cosiddetto medioevo giapponese. Al centro della vicenda c'è la storia di una donna costretta ad andare in sposa senza la sua dote, seppur inizialmente assicurata dalla sua famiglia a quella dello sposo.

9 - Metropolis

Dopo anni di penuria, il dio del manga Osamu Tezuka è tornato ad essere conteso da più case editrici di manga in Italia, tra riproposte in edizioni di pregio e titoli mai visti e tradotti in italiano. J-Pop ha già confermato che continuerà la sua collezione dedicata a Osamushi, ma nemmeno Hikari edizioni arretra di un millimetro, per la gioia dei lettori di Tezuka e il dolore dei loro portafogli.

Al momento degli annunci lucchesi quattro opere del maestro erano in corso di acquisizione da parte della casa editrice, costola a fumetti di 001 Edizioni. Non me ne vogliano i fan di Go Nagai (di cui Hikari ha assicurato che pubblicherà nel 2019 alcuni titoli) se preferisco al loro beniamino, già più che tradotto in italiano, una figura irrinunciabile e fondativa del panorama manga, capostipite di quasi ogni genere a fumetti del Sol levante.

Tra i titoli confermati, vi segnalo quello di più chiara impronta fantascientifica, un tomo autoconclusivo intitolato Metropolis, pubblicato originariamente nel 1949. Se avete pensato al celebre film d'animazione del 2001 diretto da Rintarō avete fatto centro: è stato ispirato proprio dal manga di Tezuka, a sua volta figlio di lontane suggestioni dall'omonimo capolavoro del 1927 di Fritz Lang.

10 - La collana manga di Bao Publishing

Non è un titolo vero e proprio (le conferme e i nomi sono ancora di là da venire) ma merita una posizione l'annuncio a sorpresa arrivato durante la conferenza stampa della casa editrice Bao Publishing. L'etichetta che ha lanciato tanti nomi del fumetto italiano contemporaneo (su tutti Zerocalcare) ha infatti annunciato che dopo la prova generale di Ryuko (il manga di Eldo Yoshimizu tradotto da Bao), lancerà un'intera collana dedicata alla produzione dal Sol Levante. Dopo anni di indugi e critiche da parte degli appassionati di manga per questa "assenza", Bao rompe gli indugi e si lancia sul mercato giapponese.

Ancora non si sa di preciso quali autori verranno pubblicati e su qualche target d'età, ma di certo sarà un ulteriore stimolo per il mercato italiano l'arrivo di un nuovo editore. La collana sarà curata da Vanessa Nascimbene e Andrea Petronio. Riguardo alla linea editoriale è stato annunciato che si tratterà di opere anticonvenzionali, che ricalcheranno le scelte stilistiche ed editoriali di Bao Publishing.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.