FOX

I libri più costosi del mondo, da J.K. Rowling a Shakespeare

di -

Alcune copie rare di diversi libri e manoscritti sono arrivati a costare milioni di dollari, finendo nella mani di facoltosi acquirenti. Ecco alcuni di quelli più costosi di sempre.

Una copia rara della Magna Carta Getty

69 condivisioni 0 commenti

Condividi

Di certo è molto difficile stabilire con precisione assoluta quali sono, o sono stati, i libri più costosi della storia.

Tuttavia, probabilmente, dovremmo dare un'occhiata ai titoli che vi proponiamo di seguito (con relativo prezzo d'acquisto da parte del ricco e fortunato compratore di turno) per renderci conto di come, forse, non dovremmo più lamentarci dei prezzi dei libri che vengono comunemente venduti in libreria.

Le fiabe di Beda il Bardo (The Tales of Beedle the Bard)

J. K. Rowling, Le fiabe di Beda il BardoAmazon
Le fiabe di Beda il Bardo

Il primo libro di J. K. Rowling, scritto dopo  conclusione della serie di Harry Potter, è stato pubblicato nel dicembre 2007. La Rowling ha scritto e illustrato soltanto sette copie manoscritte de Le fiabe di Beda il Bardo. Si tratta di sette libri rilegati in pelle, con argento e pietre di luna a decorare la copertina.

La scrittrice ha destinato sei delle sette copie del libro ad amici, parenti o persone che in qualche modo hanno contribuito alla realizzazione dei libri di Harry Potter. L'ultima copia, però, è finita all'asta su Amazon. Un super fan della Rowling ha pagato ben 3,98 milioni di dollari per aggiudicarsi la famigerata copia, con la scrittrice che ha deciso di destinare i soldi raccolti ad un'associazione benefica per bambini. 

Traité des arbres fruitiers

Il titolo di questo manuale francese del XVIII secolo si traduce in "Trattato degli alberi da frutto". Il libro è stato scritto dal botanico Henri Louis Duhamel du Monceau e conteneva in origine cinque volumi separati pieni di illustrazioni dettagliate. Questo manoscritto è stato venduto all'asta per 3,4 milioni di dollari nel 2006. E, sebbene possa apparire del tutto folle, esiste davvero qualcuno che è stato disposto a spendere milioni di dollari per conoscere tutto sugli alberi da frutto.

La Bibbia di Gutenberg

La BibbiaHDPixabay
La Bibbia di Gutemberg

Si tratta della prima edizione del Grande Libro ad essere stata riprodotta utilizzando la stampa di tipo mobile, con la tecnica tipografica di Johannes Gutenberg (da cui il nome). Nonostante sia prodotta in serie, la Bibbia di Gutenberg è ancora incredibilmente rara e preziosa, come dimostra il suo cartellino dove campeggia il prezzo di 5,4 milioni di dollari. Oggi rimangono solo 48 copie del lotto originale stampato del 1450. L'acquirente di questa copia è stato Maruzen Co. Ltd., un importante libraio giapponese. All'epoca, nel 1987, ha stabilito il record per il libro più costoso mai acquistato.

Primo in Folio (First in Folio), William Shakespeare

Questa raccolta di opere di William Shakespeare è ampiamente considerata uno dei tesori più significativi della storia letteraria, che contiene tutte e quattro le opere drammatiche del Bardo. Delle 750 copie originariamente pubblicate sette anni dopo la sua morte nel 1623, ne rimangono solo 228. Paul Allen, co-fondatore di Microsoft, ne ha acquistato una da Christie's, una casa d'aste di New York, nel 2001 pagando la "modica" cifra di 6,2 milioni di dollari.

I racconti di Canterbury (The Canterbury Tales)

I racconti di CanterburyPixabay
I racconti di Canterbury di Joeffrey Chaucer

Questa collezione di storie del Medioevo del poeta del XIV secolo, Geoffrey Chaucer, racconta la storia di un gruppo eterogeneo di pellegrini che si impegnano in una gara di narrazione mentre si recano in visita a un santuario sacro. Oggi ne esistono solo 12 copie originali. Una di esse è finita nelle mani dei commercianti di libri di Londra, che lo acquistarono per 4,6 milioni di sterline. Nel 1998, tale importo era pari a circa 5,5 milioni di dollari. Parliamo di una media di circa 230mila dollari a racconto.

Uccelli d'America (Birds of America)

Tra il 1827 e il 1838, il naturalista John James Audubon pubblicò una serie di stampe raffiguranti centinaia di diverse specie di uccelli nordamericani. Tutte insieme, le 435 illustrazioni formano la prima edizione completa di Birds of America, di cui rimangono solo 119 copie. Uno dei motivi alla base dell'enorme valore di questo libro degli uccelli è il fatto che sei delle specie di uccelli raffigurate sono oramai estinte. Nel 2010, la copia più cara di Uccelli d'America è stata venduta per 11,5 milioni dollari alla Sotheby's Auction House di Londra. Altre due copie del libro hanno fruttato molto denaro nel ventesimo secolo: una copia da 8,8 milioni di dollari nel 2000 e una copia da 7,9 milioni di dollari nel 2012.

Il Vangelo di Enrico il Leone

VangeloHDPixabay
Una copia di una Bibbia e dei suoi Vangeli

Duca di Sassonia dal 1142 al 1180, Enrico il Leone ha commissionato la produzione di un libro del Vangelo esposto sull'altare della Cattedrale di Brunswick. Il testo era un capolavoro lungo 266 pagine con 50 illustrazioni romaniche raffiguranti scene di tutti e quattro i vangeli. Il libro finì nelle mani del governo tedesco circa 800 anni dopo, quando fu acquistato ad un'asta londinese del 1983 per 11,7 milioni di dollari. Oggi, il manoscritto completo ha una casa a Wolfenbüttel, presso la Herzog August Library in Germania. Per garantire la sua sicurezza, viene messa in mostra solo una volta ogni due anni.

Il Libro delle Ore dei Rothschild

Questa collezione fiamminga di testi, salmi e immagini cristiane è costata al suo compratore 13,4 milioni di dollari ed è stata realizzata nei primi anni del '500. Contiene le opere di una miriade di studiosi fiamminghi, che riempiono 254 pagine separate. Nel 1999, un uomo d'affari australiano di nome Kerry Stokes lo ha acquistato da Christie's a New York. Stokes lo ha prestato alla National Library of Australia di Canberra, dove si trova ancora oggi. 

The Bay Psalm Book

Il libro The Bay Psalm BookSotheby's
The Bay Psalm Book

I testi religiosi continuano a riempire questa lista di libri costosi, con il Bay Psalm Book, primo libro mai stampato in quelle colonie britanniche che sarebbero diventate l'America. Nel 1640, 20 anni dopo che i Pellegrini sbarcarono a Plymouth Rock, il Bay Psalm Book fu realizzato dagli stampatori di Cambridge, nel Massachusetts. Ci sono circa 11 copie ancora intatte oggi, per lo più in possesso di biblioteche e università. Una copia, però, è appartenuta all'uomo d'affari americano David Rubenstein che, nel 2013, l'ha comprata ad un'asta di Sotheby's per 14,2 milioni di dollari.

L'Evangelario di San Cuthbert

Questa versione tascabile del Vangelo di Giovanni è uno dei primi esempi sopravvissuti di arte legatoria occidentale. Creato nell'ottavo secolo, trascorse anni nella bara del suo omonimo, St. Cuthbert, prima di diventare proprietà di una scuola gesuita inglese. Negli anni precedenti all'acquisto del 2012, era in prestito alla British Library. Il libro è molto piccolo; non così il suo prezzo: la British Library ha raccolto oltre 10,7 milioni di dollari per comprarlo definitivamente all'asta.

La Magna Carta

david rubensteinHDGetty
David Rubenstein ha acquistato una rara copia della Magna Carta nel 2007

La Magna Carta, il documento del XIII secolo che ha gettato le basi per il futuro della legge così come la conosciamo, è uno dei testi più famosi della storia. Il testo è stato uno dei primi a delineare il concetto di diritti umani fondamentali e limitare i poteri di un re. Oggi, solo 17 copie anteriori al 1300 sopravvivono. Una è stata venduta per 21,3 milioni di dollari ad un'asta del 2007. L'identità del compratore è molto probabilmente quella di David Rubenstein, che è anche il fortunato (o forse solo ricco) proprietario del Bay Psalm Book. È opinione diffusa che il documento abbia contribuito a ispirare la Dichiarazione di Indipendenza americana.

Il codice Leicester

Autore? Leonardo da Vinci. Compratore? Bill Gates. L'attuale record per il libro più costoso di tutti i tempi appartiene a questo taccuino di 72 pagine pieno di note e teorie del genio rinascimentale. Nei primi anni del 1700, il Codice fu acquistato dal conte di  Leicester, da cui il suo nome. Nel 1980, un collezionista d'arte lo acquistò dalla tenuta di Leicester e Bill Gates lo comprò dal collezionista nel 1994 per circa 30 milioni di dollari. Gates ha deciso di condividere il suo acquisto con il mondo e lo ha fatto nel modo più coerente possibile con il suo lavoro: ha scannerizzato le pagine del libro e le ha trasformate in un salvaschermo per Windows 95.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.