FoxCrime

Bill Cosby dichiarato colpevole: rischia fino a 30 anni di carcere

di -

Bill Cosby è stato dichiarato colpevole: l'attore rischia ben 30 anni per lo stupro di Andrea Costand. Il suo avvocato ha parlato subito di ricorso in appello.

Bill Cosby

828 condivisioni 1 commento

Condividi

La giuria del tribunale di Norristown (Pennsylvania) ha riconosciuto Bill Cosby colpevole di violenza sessuale ai danni di Andrea Constand. Dopo 15 ore di camera di consiglio, i sette uomini e le cinque donne della giuria hanno emesso il loro verdetto riguardante 3 capi di accusa. L’attore rischia una condanna di 10 anni per ogni capo di accusa per un totale di 30 anni. Gli è stata comminata anche una multa di 25mila dollari per ogni singolo reato di cui è stato riconosciuto colpevole.

Dopo lo stallo durato un anno, il processo bis contro il “padre d’America” si è finalmente sbloccato. A giugno del 2017, infatti, la giuria non riuscì ad emettere un verdetto unanime dopo ben 5 giorni di discussione a porte chiuse.

Bill Cosby all'arrivo nel tribunale di Norristown

Il verdetto

Bill Cosby ha accolto il verdetto senza mostrare alcuna emozione, a differenza di Andrea Constand che ha reagito piangendo. Nonostante i tentativi della difesa di screditare la vittima, la giuria le ha dato ragione credendo alla sua versione dei fatti. Andrea ha denunciato Cosby per una violenza avvenuta nel gennaio del 2004. All’epoca dei fatti, l’attore sedeva nel consiglio di amministrazione della Temple University di Philadelphia presso cui lavorava la donna. I due si erano incontrati a casa di Cosby, dove l’uomo le aveva somministrato delle pillole con del vino per approfittare sessualmente di lei.

Andrea Constand

I tentativi della difesa di dipingere la donna come una arrampicatrice sociale, pronta a estorcere all’attore più di 3 milioni di dollari, non hanno avuto l’esito sperato.

Merito anche della strategia del procuratore Kevin Steele che è riuscito a portare in aula la testimonianza di altre 5 vittime. Janice Dickinson, Heidi Thomas, Janice Baker-Kinney, Lise-Lotte Lublin e Chelan Lasha hanno tutte raccontato storie molto simili. E tutte hanno riferito di abusi con lo stesso modus operandi, tranne Lise-Lotte Lublin.

Il giudice Steven O’Neil ha stabilito che l’attore deve rimanere agli arresti domiciliari fino alla sentenza, nonostante il procuratore abbia provato a ottenere l’arresto immediato sostenendo che ci potrebbe essere un pericolo di fuga. Cosby sarebbe proprietario, infatti, di un aereo privato. L’unica reazione dell’attore è avvenuta proprio dopo le parole del procuratore sul pericolo di fuga. In aula, si è sentita la sua replica stizzita in terza persona e con voce tremante:

Lui non ha un aereo, stronzo…Lui non lo sa.

Tom Mesereau, avvocato di Cosby, ha chiarito che l’attore ricorrerà in appello:

Siamo molto delusi dal verdetto. Pensiamo che Bill Cosby non sia colpevole di nulla e la battaglia non è finita. Faremo appello? Sì, con forza.

Le reazioni di Hollywood

Ad attendere Cosby fuori dal tribunale c’erano i suoi sostenitori, che hanno chiesto a gran voce la sua libertà. Non hanno reagito allo stesso modo i colleghi di Hollywood. Molti si sono dichiarati a favore del verdetto e hanno espresso sollievo per la condanna.

Susan Sarandon e Elizabeth Banks, per esempio, si sono schierate dalla parte delle vittime, mentre Jessica Chastain ha sottolineato come essere ricchi e potenti non significa avere necessariamente a disposizione il corpo di una donna.

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.