FOX  

X-Files: Deep State, indaghiamo sul paranormale con il videogame di Mulder e Scully

di -

Le indagini di Fox Mulder e Dana Scully continuano su Facebook e dispositivi mobile con Deep State. E a risolvere i misteri di X-Files saremo proprio noi!

Mulder e Scully in X-Files: Deep State

54 condivisioni 0 commenti

Condividi

"Se state leggendo questo righe, probabilmente mi hanno preso".

Tra macchie di sangue e evidenti segni di usura, è questo quello che siamo riusciti a leggere sul misterioso documento lasciato da ignoti sulla nostra scrivania. Documento che accompagna l'uscita ufficiale di X-Files: Deep State, videogame mobile per iOS, Android e Facebook scaricabile gratuitamente su App Store e Google Play

Con la nuova stagione del serial cult di Chris Carter sbarcata di recente su FOX - va in onda da lunedì 29 gennaio alle 21.00 -, Creative Mobile e FoxNext Games hanno infatti colto l'UFO al balzo per rilasciare il loro titolo dalle chiare venature investigative. E le nostre indagini da touch screen incroceranno proprio il destino dei due indimenticabili protagonisti, Dana Scully e Fox Mulder, in qualche modo ''giostrato'' dal loro supervisore Skinner.

In X-Files: Deep State vestiremo allora i panni di una recluta speciale dell'FBI, tale Casey Winter - il nome e il suo aspetto potranno comunque essere cambiati con un editor assai intuitivo -, con il non facile incarico di indagare su scene del crimine via via più complesse, avvolte dallo stesso alone di mistero che caratterizza lo show per il piccolo schermo dal lontano 1993.

Come si gioca a X-Files: Deep State

I misteri di X-Files: Deep State si accompagnano ad una struttura di gioco piuttosto semplice, adatta a partire ''mordi e fuggi'' tipiche dei dispositivi mobile.

Un po' come accade nell'acclamato Criminal Case, anche nella produzione di FoxNext Games a tema X-Files dovremo raccogliere indizi, risolvere qualche enigma e condurre semplici interrogatori a testimoni e sospettati per giungere alla soluzione del caso.

Gli sviluppatori di Creative Mobile hanno scelto quindi la via dell'immediatezza. Avviando il gioco saremo subito catapultati nel bel mezzo di un caso: ne Il mostro, indageremo sul brutale omicidio di una donna, raccogliendo i sei indizi necessari per scagionare o condannare suo marito, principale indiziato, e scavando a fondo tra i segreti della sua famiglia - e un particolare disegno di suo figlio.

In X-Files: Deep State dovremo risolvere alcuni casi misteriosiFoxNext Games
X-Files diventa un mobile game investigativo con Deep State

Un'introduzione piuttosto avvincente, che fa da tutorial vero e proprio al gioco, spiegandoci nel dettaglio il sistema di scelte che andrà ad influenzare la nostra reputazione e lo sviluppo successivo della storia. Tra punti ''scettico'' e ''credente'' andremo così a delineare la personalità del nostro agente e il suo percorso tra indagini potenzialmente letali e qualche accenno di ''role-playing''.

X-Files: Deep State, Mulder e Scully a tinte pastello

Deep State non è solo piacevole da giocare, ma anche da guardare. 

Per realizzare il videogioco mobile di X-Files, il team di sviluppo ha scelto semplici disegni che si animano grazie al susseguirsi di poche immagini statiche, con alcuni dettagli a cambiare scena dopo scena per conferire un certo dinamismo all'azione. 

X-Files: Deep State è disponibile su Facebook e dispositivi mobileHDFoxNext Games
In X-Files: Deep State non mancano i volti celebri della serie televisiva

Seppur le tinte pastello potrebbero cozzare con le atmosfere dark della serie TV, il tutto funziona alla perfezione e, paradossalmente, ben si sposa con la caratterizzazione dei vari personaggi - incontreremo i soliti Mulder e Scully, ma anche Langly e l'Uomo che fuma - e con le meccaniche stesse del titolo.

A conti fatti, X-Files: Deep State intrattiene e regala diverse ore di piacevoli indagini anche con i pochi mezzi a disposizione, dimostrando che molto spesso la semplicità ripaga.

Anche quando, a danzare nella stanza, sono morte e paranormale...

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.