FOX

Bettie Page e Linda Lovelace, due icone sexy a fumetti in Coney Island Baby

di -

Il fumetto dell'artista francese Nine Antico traccia l'ascesa e il declino di due vite e carriere: quelle della piccante Bettie Page e della sfrenata Linda Lovelace.

La cover del fumetto Coney Island Baby

12 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Alla fine degli anni '90 il fondatore di Playboy Hugh Hefner riceve due giovani aspiranti conigliette e racconta loro la storia di due grandi icone sexy, la pin-up Bettie Page e la pornostar Linda Lovelace.

Nell'arco di un giorno ricorda la travagliata storia di due importanti figure dell’erotismo mondiale, del successo di cui hanno goduto, delle sofferenze che hanno affrontato e della perdita del controllo delle loro vite e carriere.
Comincia così Coney Island Baby (001 Edizioni) dell’illustratrice e autrice di fumetti francese Nine Antico.

Il libro copre un arco temporale molto lungo, con continui flashback e flashforward attraversiamo gli anni ’50 del boom di Bettie e i focosi ’70 di Linda, fino ad arrivare alla fine dei ’90 con i ricordi del vecchio Hugh.

Le due protagoniste iniziano la loro carriera in modo molto differente, eppure la fine del loro percorso artistico è stata triste, e a tratti penosa, allo stesso modo.

Bettie Page è una ragazza semplice e bellissima, ama studiare, sogna di diventare un’insegnante e sposa presto il suo primo amore. A questi desideri Bettie aggiunge quello del successo artistico, partecipa a diversi concorsi di bellezza (arriva seconda a Miss New York), frequenta un corso di recitazione e tenta diversi provini per cercare di sfondare nel cinema.

Bettie era il tipo di ragazza con un brillante futuro davanti a sé. Non solo gli uomini si giravano al suo passaggio, era anche intelligente. Era come se le fate le avessero fatto visita nella culla, o Dio in persona.

Nel 1950 passeggiando sulla spiaggia di Coney Island, incontra Jerry Tibbs, un fotografo amatoriale, che le chiede di scattarle delle foto. Grazie a quei ritratti comincia la sua carriera da modella: Bettie è sexy e mai volgare, è piccante e infantile, è bella e intelligente, trasmette una coinvolgente gioia di vivere.

Diventa presto una delle modelle più amate, merito anche dell’irresistibile frangia che le caratterizza il volto. La sua sensualità straripante la elegge a pin-up più famosa di New York. Ma Bettie ama sperimentare e decide di posare per delle foto a tema bondage, decisione che la metterà purtroppo nei guai.

Nel 1958 Bettie si converte al cristianesimo, rinnega la sua carriera e dopo alcuni violenti episodi domestici viene internata con una diagnosi di schizofrenia.

Libera, bella e senza inibizioni: questa è Linda Lovelace alla fine degli anni ’60. Dopo aver sposato Chuck Traynor comincia la sua inaspettata carriera nel mondo del porno. Rimasto folgorato della sua presenza, il regista Gerard Damiano le propone di diventare la protagonista del suo Gola profonda, il cult movie che nel 1972 la trasforma in una star.

Linda era l’archetipo stesso della ragazza della porta accanto. Per lei il futuro non aveva in serbo niente di speciale, ma nessuno si sarebbe sorpreso se il peggio le si fosse riversato addosso.

Il successo le apre la porta della Playboy Mansion di Hefner, di cui diventa un’habitué assieme al marito. Negli anni seguenti gira il sequel di Gola profonda e altri hard movies di dubbia qualità.

Alla fine degli anni ’80 divorzia da Traynor, rinnega la sua carriera e si schiera a favore del movimento femminista contro lo sfruttamento del corpo della donna.

Nella sua autobiografia - Ordeal - accusa l’ex marito di averla costretta con la forza a girare i porno, racconta di aver vissuto nel terrore per anni, colpa dell’indole violenta dell’ex che, oltretutto, amministrava la sua carriera.

la cover del nuovo fumetto di Nine Antico su Bettie Page e Linda Lovelace

Il libro segue dunque l’ascesa e il declino di due donne che sono state icone della cultura pop americana; Nine Antico, che si è molto documentata per la realizzazione del fumetto, rappresenta i loro destini tragici, le personalità ingenue sfruttate dal potere capitalista.

La fumettista sceglie il bianco e nero per i suoi disegni, scelta che richiama l’estetica del passato. Il tratto nel disegno trasmette una completa flessibilità dei corpi, che sembrano in movimento, sensuali e leggeri.

I disegni della Antico sono caratterizzati da una certa incompletezza, spesso infatti mancano dei tratti del viso; lo stile ellittico, evasivo della Antico coinvolge il lettore nell'opera: sarà lui a completare quei tratti che mancano, immaginando e fantasticando.

Il libro accende inoltre una importante riflessione sull’immagine femminile come oggetto sessuale, tema attualissimo dopo i recenti scandali che hanno risvegliato la battaglia femminista contro la violenza di genere.

Alla fine del libro, dopo aver conosciuto il percorso tortuoso verso la celebrità, ci chiediamo se Bettie e Linda avessero mai immaginato quante insidie si nascondono dietro all'incoscienza dell'essere giovani e belle.

Coney Island Baby (232 pagine, brossura) è disponibile sullo shop online di 001 Edizioni e in libreria al prezzo di 19 euro.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.