FOX

Kevin Spacey fa coming out dopo un'accusa di molestie

di -

L'attore Anthony Rapp ha accusato Kevin Spacey di averlo molestato quando aveva 14 anni. L'attore ha risposto su Twitter, scusandosi con il collega e facendo coming out.

Kevin Spacey sul red carpet

213 condivisioni 17 commenti

Condividi

Lo scandalo Weinstein ha scoperchiato il vaso di Pandora e Hollywood non trova pace. Mentre il caso del produttore si allarga a macchia d'olio e dopo che Corey Feldman ha lanciato una campagna per realizzare un film sui pedofili nel mondo del cinema, Anthony Rapp ha rivelato di essere stato molestato da Kevin Spacey quando aveva 14 anni.

L'interprete di Star Trek: Discovery ha lanciato la pesante, gravissima accusa nel corso di un'intervista a BuzzFeed e la reazione dell'attore due volte premio Oscar per I Soliti Sospetti e American Beauty è stata pressoché immediata.

La star di House of Card ha scelto di affidare le proprie parole a Twitter e si è scusato per come si è comportato:

Ammiro e rispetto moltissimo Anthony Rapp come attore. Sentire queste parole, mi fa letteralmente inorridire. Sinceramente, non ricordo l'incontro. Sono passati 30 anni. Ma se ho agito davvero come ha detto, gli devo le mie scuse più sentite per quello che è stato un comportamento terribilmente inappropriato causato dall'alcool. Sono anche profondamente dispiaciuto per il fardello di sofferenza che ha dovuto portare per anni.

Ma Kevin Spacey non si è limitato a fare ammenda per le avances. L'attore ha spiegato che l'accaduto l'ha spinto a fare i conti con sé stesso e ha deciso di fare coming out:

Questa storia mi ha dato il coraggio di affrontare altre cose della mia vita. Lo so che circolano delle storie su di me e che sono alimentate dal fatto che sono molto geloso della mia privacy. Come sanno le persone che mi sono più vicine, in passato ho frequentato sia uomini che donne. Durante la mia esistenza, ho amato degli uomini e ho avuto con loro delle relazioni romantiche e ora scelgo di vivere come un gay. Voglio affrontare questa cosa in maniera onesta e trasparente e il modo per iniziare è prendere coscienza del mio comportamento.

Le accuse di Anthony Rapp a Kevin Spacey

Anthony Rapp ha spiegato che si è sentito "in dovere di farsi avanti", dopo avere ascoltato i racconti delle vittime di Weinstein e di tutti coloro che hanno subito molestie e hanno deciso di condividere la propria esperienza:

Non solo per lamentarmi. Ma per accendere una nuova luce su un comportamento che ha potuto andare avanti per decenni perché molte persone, me compreso, sono rimaste in silenzio. 

L'attore ha ricordato che ha incontrato Kevin Spacey nel 1986, a New York, mentre stava recitando nella pièce teatrale Precious Sons. All'epoca, aveva 14 anni e il futuro Frank Underwood 26. 

I due si sono incontrati un paio di volte a degli eventi pubblici e, la seconda volta, Spacey ha invitato Rapp e un suo amico poco più grande in discoteca. Dopo quella serata, ha chiesto all'interprete di Star Trek: Discovery se voleva andare a una festa a casa sua qualche giorno dopo.

Anthony Rapp al NYCCHDGetty Images
Anthony Rapp al NYCC per Star Trek: Discovery

Rapp ha spiegato che l'invito non gli è sembrato strano, né equivoco o pericoloso. Gli capitava con una certa frequenza di partecipare a party ed eventi e la serata in discoteca era stata piacevole.

Anche quando è arrivato a casa di Spacey e ha capito di essere il solo ragazzino, non ha avuto paura, perché non era una cosa insolita. Piuttosto, ha pensato che si sarebbe annoiato. E così è stato. Il giovane attore ha girovagato per le stanze e alla fine si è messo a guardare la TV. 

A un certo punto, era passata mezzanotte da un po', Rapp si è girato e ha visto Spacey sulla porta della camera. In quel momento, ha capito che tutti erano andati via e ha pensato che anche lui avrebbe dovuto fare altrettanto. Ma non ci è riuscito:

[Kevin Spacey, n.d.r.] mi ha preso in braccio come fa lo sposo con la sposa per varcare la soglia di casa. Io non mi sono ribellato, perché sul momento non ho capito che cosa stesse succedendo. Poi si è sdraiato su di me. Stava cercando di sedurmi. 

Rapp ha ricordato che Spacey gli sembrava ubriaco e ha raccontato che dopo un po' è riuscito a liberarsi di lui. Il giovane si è rifugiato in bagno, dove ha visto una foto in cui l'attore abbracciava un altro uomo e ha capito che era gay. Poi si è fatto coraggio ed è uscito, dicendo che sarebbe andato a casa. Spacey l'ha seguito fino alla porta di ingresso e gli ha chiesto se fosse sicuro. Di fronte al suo sì, non lo ha trattenuto.

Kevin Spacey ai British Academy Britannia AwardsHDGetty Images
Kevin Spacey sul palco ai British Academy Britannia Awards

L'interprete di Paul Stamets in Star Trek: Discovery ha raccontato di essersi fatto molte domande sull'episodio. Si è chiesto che cosa significava e che cosa avrebbe dovuto fare. Nel corso degli anni, si è domandato cosa sarebbe accaduto se avesse dovuto recitare con Kevin Spacey e se l'attore si ricordasse dei fatti

Dopo quella sera del 1986, i due si sono incontrati solo una volta, ai Tony Awards del 1999. Rapp ha avuto l'impressione che Spacey l'avesse riconosciuto. Ma lui ha distolto lo sguardo e se n'è andato, dicendo di essere contento di non averlo rivisto da solo, ma insieme ad altre persone, perché diversamente non sa quale avrebbe potuto essere la sua reazione.

Ripensando all'accaduto, l'attore ha dichiarato:

Più invecchio e di più cose vengo a conoscenza, ritengo che sono stato molto fortunato se non è andata peggio. E allo stesso modo, più invecchio e più faccio fatica a crederci. Non riesco assolutamente a immaginare che qualcuna delle persone che conosco possa fare qualcosa di simile a un ragazzo di 14 anni.

D'altra parte, per quanto voglia contribuire a cambiare le cose nel mondo del cinema, Rapp ha ammesso che non sa se e come potrebbe affrontare Kevin Spacey e parlare con lui di quanto accaduto nel 1986.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.