FOX

I 10 libri da non perdere a agosto 2017

di -

Calura estiva e zanzare non fermano case editrici e lettori: ecco le 10 novità letterarie in uscita ad agosto 2017 da portare con voi sotto l'ombrellone o al rientro in città.

Marge Simpson legge un libro seduta su una sdraio

33 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Agosto ha raggiunto il suo culmine e per molti si avvicina lo spettro del rientro al lavoro e del ritorno sui banchi di scuola, mentre altri si stanno ancora godendo le meritate ferie estive. Eppure l'estate non è ancora finita e c'è almeno un altro fine settimana di relax da dedicare alla lettura all'aperto. 

Patrick Stewart spiega di voler solo leggere un libro sotto il soleWB
Siamo un po' tutti Patrick Stewart in questi giorni: vogliamo solo leggere un libro sotto il sole e dimenticarci ancora per un po' del rientro

Se avete trascorso i meritati momenti di relax all'ombra dell'ombrellone o dei monti leggendo i titoli più attesi del momento della top ten dedicata di giugno e luglio 2017 e siete senza idee, non disperate: ecco i 10 libri da non perdere ad agosto 2017. Con questi 10 romanzi potrete godervi l'ultimo sole e attendere l'arrivo dell'autunno letterario ricchissimo di eventi, a partire dal prossimo Festivaletteratura di Mantova.

1 - Dunkirk

Vi avevo già segnalato l'arrivo in libreria di un tomo di non fiction destinato a fare la gioia di appassionati di ricostruzioni storie e cinefili. Il 24 agosto 2017 sarà finalmente disponibile Dunkirk - La Storia Vera che ha ispirato Il Film, l'imponente tomo di Joshua Levine - giornalista BBC e pluripremiato autore di ricostruzioni storie - utilizzato come fonte principale da Christopher Nolan per documentarsi su uno degli episodi più drammatici (e meno noti) della seconda guerra mondiale.

La copertina movie tie in italiana di Dunkirk - la storia vera che ha ispirato il filmHarperCollins
La copertina dell'edizione italiana del romanzo

Attraverso i documenti storici e le testimonianze dei sopravvissuti e dei familiari dei caduti, Levine vi trasporterà tra la sabbia e il mare del miracolo di Dunkirk: 400mila militari dell'esercito britannico intrappolati sulla spiaggia della cittadina francese tra il 26 maggio ed il 3 giugno 1940, salvati da una flotta di piccole navi e barche da diporto messa insieme all'ultimo minuto dalla Marina inglese. Dunkirk - La Storia Vera che ha ispirato Il Film ricostruisce come questo piccolo miracolo sia stato possibile e ricorda quanti sono caduti sul campo. In tanti infatti si sono sacrificati per trattenere l'esercito tedesco per il tempo necessario a mettere in salvo i commilitoni intrappolati sulla spiaggia. Il volume contiene anche un'intervista esclusiva a Christopher Nolan, che ha riportato alla ribalta questo episodio poco noto della seconda guerra mondiale.

2 - La Città più Fredda

Seconda uscita del mese, secondo appuntamento imperdibile per i cinefili che non disdegnano le librerie e il mondo del fumetto. Infatti Magic Press edizioni porta in Italia la graphic novel di Antony Johnston (storia) e Sam Hart (disegni) La Città più Fredda, a cui si è ispirato David Leitch per il copione di uno degli action dell'estate, Atomica Bionda. Il regista di John Wick ha spiegato così il processo di adattamento:

La graphic novel è servita come ispirazione ed è stato un ottimo trampolino di lancio. Volevo attingere all’elemento noir tipico dello spy thriller ambientato nella Guerra Fredda, molto marcato nella storia originale, e volevo che questo aspetto fosse capovolto con l’aggiunta di musiche e colore, amalgamando il tutto con il DNA della Berlino del 1989 e lo spirito della cultura pop del tempo.

Come constatato con sorpresa da molti lettori, non bisogna dunque temere di ritrovare la stessa identica storia nella versione cartacea. Al centro delle vicende c'è sempre una paraonoica e crudele guerra tra spie, ma i due media affrontano in maniera assai differente il tema. Nella versione a fumetti non manca di certo la paranoia da Guerra Fredda, così da fornire una lettura tesa e avvicente anche a chi ha già visto il film.

La copertina italiana di La città più freddaMagic Press
La copertina dell'edizione italiana della graphic novel

Se La Città più Fredda vi ha entusiasmato, sappiate che presto arriverà in libreria anche il prequel della storia, L'Inverno più Freddo.

3 - Che Mangino Caos

A coronare un'estate ricchissima di concerti ed eventi musicali per tutto lo Stivale, ho pensato di segnalare un titolo che ha per autrice un'artista tutto fare ma con un'attenzione speciale per la musica. Kate Tempest spazia dal rap al teatro fino alla poesia, in uno schiocco di dita e girar di pagine. La 29enne inglese è la poliedrica artista già voce di una generazione, capace di esprimersi in ogni campo artistico e di sfuggire alle etichette, parlando al cuore dei suoi lettori e ascoltatori.

La copertina italiana di Che Mangino Caos con una foto di Kate Tempestedizioni e/o
La copertina italiana del libro

In lizza per il Mercury Prize 2017, Let Them Eat Chaos è l'ultimo album della terribile e geniale 29enne cresciuta nei sobborghi londinesi. Quella tradotta da da Riccardo Duranti per Edizioni e/o (con testo a fronte) è la testimonianza scritta legata all'album, un lungo monologo e una raccolta di componimenti poetici che portano chi lo legge nelle strade buie di Londra, alla scoperta dei giovani che la abitano. La loro voce è Kate, poetessa e cantautrice ne racconta la passione e la disperazione, in un orizzonte in cui il caos politico riflette il subbuglio interiore dei più giovani.

4 - Due Occhi Azzurri

L'estate può essere la stagione perfetta per affrontare qualche classico e riscoprire la Letteratura con la L maiuscola, complici i lunghi pomeriggi di sole in cui ogni sforzo maggiore a quello di sfogliare le pagine di un libro sembra insormontabile. Tra le uscite più recenti di Fazi ce n'è una che fa al caso vostro, amanti dei grandi romanzi inglesi: Due Occhi Azzuri, uno dei titoli meno noti di Thomas Hardy.

Credo di capire la differenza tra me e te… forse tra gli uomini e le donne, in genere. Io mi contento di costruire la felicità su qualsiasi bene accidentale mi si possa presentare a portata di mano, tu vuoi creare un mondo che si adegui alla tua felicità.

Il re dell'atmosfera bucolica inglese si cala nei panni di Elfride, la bellissima figlia di un pastore, dilaniata tra il legame con un avvocato londinese a cui ha promesso la mano e l’affascinante e maturo Henry Knight, il mentore del suo fidanzato. Chi conosce Thomas Hardy e la sua opera sa che non è una premessa che coronerà in un romanzo melenso, perché la campagna inglese dell'autore è spesso crudele e raramente concede il lieto fine.

La copertina italiana di Due Occhi Azzurri con il ritratto a olio di una donnaFazi
La copertina italiana del romanzo

Il terzo libro di Hardy (il primo ad uscire col suo vero nome) arriva in Italia con la traduzione di Maria Felicita Melchiorri: Due Occhi Azzurri è una grande storia di gelosia dal maestro della letteratura vittoriana.

5 - Il Giovane Robot

Atmosfere nipponiche e androidi pieni di sentimento: sembra la trama di un film di Wong Kar-wai, invece si tratta di un esordio che in Giappone ha venduto ben 40mila copie. Il Giovane Robot di Yosuke Sakumoto arriva in Italia grazie ad Edizioni e/o e promette di essere una lettura perfetta per quanti amano più le atmosfere rarefatte che i contenuti tecnologici della fantascienza classica. Di fatto il romanzo, ispirato dalla lettura del classico del genere Fiori per Algernon, è più vicino alla letteratura giapponese vera e propria che alla narrativa di genere.

La copertina italiana di Il Giovane Robotedizioni e/o
La copertina dell'edizione italiana

Tezaki Rei è infatti il robot del titolo, che si muove tra gli umani sotto le mentite spoglie di un giovane ragazzo, con il compito di portare la felicità agli altri attraverso le capacità matematiche superiori dei suoi circuiti. Le sfumature e le incomprensioni delle relazioni umane però mandano il suo potente sistema di calcolo in tilt. A coronare la crisi arrivano anche delle misteriose telefonate, che lo avvisano di un pericolo imminente. Finalmente sul panorama letterario italiano arriva una voce nipponica nuova, quella di un giovanissimo scrittore che racconta attraverso la finzione la sua esperienza di malato di schizofrenia.

6 - Mia Cugina Rachele

Torniamo a parlare di cinema con un'autrice che da sempre ha un legame particolare con il grande schermo. Daphne Du Maurier è l'erede di Jane Austen e delle sorelle Brontë in corso di riscoperta e rivalutazione (ve l'ho già presentata nello speciale dedicato). Dopo aver fornito lo spunto per alcuni dei più grandi film di Alfred Hitchcock (Gli Uccelli, Rebecca) uno dei romanzi cult dell'autrice torna su grande schermo.

La copertina della riedizione italiana di Mia Cugina RacheleNeri Pozza
La copertina della nuova edizione italiana del romanzo

Per celebrare l'evento, in attesa di vedere Rachel Weisz negli ambiti panni di Rachele, Neri Pozza ha riportato nelle librerie un grande thriller malizioso e ambiguo, che ruota tutto attorno alla bella e dolce protagonista: incantatrice di uomini e assassina o innocente vittima delle maldicenze altrui? Questo libro di Daphne Du Maurier è uno dei suoi capolavori, un grandissimo intreccio d'atmosfera e tensione, da leggere e rileggere.

7 - Il Bacio della Donna Ragno

Non è tornato in libreria proprio ad agosto, ma come si fa a dire di no a un classico sudamericano che da tanto, troppo tempo latitava dal mercato italiano? Il capolavoro di uno dei più grandi autori argentini contemporanei (trasformato in un film iconico da Hector Babenco) è stato di recente ripubblicato da SUR.

La copertina italiana di Il Bacio della Donna RagnoSUR
La nuova copertina dell'edizione italiana di Il Bacio della Donna Ragno

8 - Lincoln Nel Bardo

Il testo di George Saunders era uno dei più attesi dai bibliofili per l'estate 2017, ben prima che la Guerra Civile statunitense e le sue contraddizioni mai superate tornassero prepotentemente alla ribalta. Ambientato in una sola notte del febbraio 1862, il romanzo di Saunders immagina il viaggio dell'amatissimo figlio del presidente Lincoln, Willie, nell'aldilà, dopo la sua precoce morte. Willie si trova in un limbo in compagnia di altre presenze e non ha ancora capito di essere morto mentre il padre, straziato dal dolore, giace come senza vita mentre la nazione ha un disperato bisogno di lui.

La copertina italiana di Lincoln nel Bardo con il presidente su un cavallo a dondoloFeltrinelli
La copertina dell'edizione italiana

Lincoln Nel Bardo affronta una domanda spinosa, che tutti i grandi della storia hanno dovuto prima o poi affrontare: come si può fare la storia e vivere la propria con la consapevolezza del proprio essere mortali?

9 - Otto mesi a Ghazzah Street

Ha vinto due volte il prestigioso Booker Prize e ha reso popolare un genere ostico e poco amato come il romanzo storico. Insomma, se c’è un’autrice a cui affidarsi con sicurezza anche in caso di vere e proprie sfide letterarie, questa è proprio Hilary Mantel.

Tuttavia è agosto anche per il suoi lettori e Fazi ci sorprende con un romanzo dell’autrice poco noto, molto avvincente e dalle inedite sfumature gialle! Ghazzah Street è una strada della città di Gedda davvero peculiare, incapace di costruirsi un passato. Qui la gente non si ferma a vivere mai più di qualche anno, spesso senza togliere i propri averi dagli scatoloni. La cartografa Frances Shore si ritrova prigioniera in una casa di Ghazzah Street ogni volta che il marito è costretto a tornare in Arabia Saudita per lavoro.

 La copertina italiana di Otto Mesi a Ghazzah Street con una tipica finestra in stile araboFazi editore
La copertina italiana del romanzo

Disorientata dal luogo sconosciuto e dai tipi poco affidabili che popolano le strade, Frances è involontariamente prigioniera del suo appartamento. Costretta a rimanere in casa, la donna comincerà a interrogarsi sui misteriosi rumori provenienti dal piano superiore, teoricamente disabitato. L’indagine la porterà a conoscere più da vicino un modo fatto di silenzi strazianti e segreti inconfessabili, dove le donne sono vittime e complici.

10 - Il Sorcio

Cosa sarebbe l’estate senza un giallo di stampo classico, cosa sarebbe l’estate senza un nuovo titolo da leggere e riscoprire di George Simenon? Per l’estate 2017 Adelphi propone un curioso romanzo breve, che in poco più di 150 pagine promette di essere un Maigret senza Maigret.

La copertina gialla di Il SorcioAdelphi
La copertina dell'edizione italiana

Qui i protagonisti sono Luca e Lognon, gli eterni personaggi secondari delle indagini del celebre commissario francese, finalmente promossi a protagonisti. Il vero portento è però lui, il Sorcio, un barbone d'origine alsaziana diviso tra le voglia di rubare il portafoglio gonfio di denaro a un cadavere e quella di condurre un’indagine bislacca e parallela a quella dello sfortunato Lognon, per un giallo dai toni più brillanti e comici rispetto al canone dello scrittore francese.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.