FoxCrime  

I Serial Killer che hanno ispirato Criminal Minds e il Cinema

di -

Poche Serie TV attingono dal reale come Criminal Minds. Vediamo alcuni dei Serial Klller che hanno ispirato la Serie TV in onda su FoxCrime e il Cinema di genere

235 condivisioni 0 commenti 3 stelle

Share

Criminal Minds è la serie tv poliziesca creata da Jeff Davis, in onda su Fox Crime, che racconta il lavoro di un gruppo di criminologi dell'FBI. La serie è stata scritta con l'ausilio di un ex agente dell'agenzia investigativa, ispirandosi al ricco archivio di criminali compilato in 35 anni da investigatori e profiler americani.

Partita nel settembre del 2005, la serie è arrivata alla sua dodicesima stagione. La squadra speciale di Criminal Minds è incaricata di elaborare un profilo psicologico e comportamentale dei vari assassini seriali su cui si trova ad indagare

Gli esperti di profili criminali sono riuniti in un gruppo chiamato BAU, acronimo di Behavioral Analysis Unit, con sede centrale dell'accademia dell'FBI di Quantico, in Virginia. A riprova del fatto che la Serie TV attinge dalla realtà, il fatto che durante la sigla iniziale della serie, si possono cedere i volti di alcuni dei peggiori serial killer americani come Charles Manson, Richard Ramirez, David Berkowitz e Jon Wayne Gacy.

Le colline hanno gli occhi del 1977 racconta di Alexander Sawney Bean e del suo clan, un gruppo di 48 assassini cannibali realmente esistiti in Scozia nel XVI Secolo.

Al temibile gruppo che viveva nelle caverne scozzesi sono stati attribuiti più di mille omicidi. Wes Craven ha preso ispirazione da queste vicende per il suo agghiacciante film. La trama racconta di una famiglia americana che rimane bloccata nel deserto del Nevada durante un viaggio. Viene presa di mira da un gruppo di selvaggi cannibali e… se lo guardate stanotte, attenti agli incubi.

In Monster del 2003, Charlize Theron porta in scena il Serial Killer Aileen Wuornos, una ragazza che ha perso il padre, suicidatosi in prigione prima che lei nascesse. Dopo aver scoperto presto il mondo del sesso e aver subito violenza sessuale da parte di un amico di famiglia, la Wuornos si è trasferita in Florida per fare la prostituta.

Era la fine degli anni ’80, lo stesso periodo in cui in quella zona sono stati commessi diversi omicidi. La donna ha in seguito ammesso le proprie colpe, sostenendo però di avere ucciso solo i suoi clienti che avevano tentato di violentarla. Una storia reale e fredda, conclusasi con la condanna a morte dell’omicida, nel 2001

La vera storia di Jack lo squartatore, in inglese From Hell, con Johnny Depp ed Eather Graham è un film del 2001 diretto dai fratelli Huges, tratto dall’omonimo romanzo grafico di Alan Moore ed Eddie Campbell. La storia, ambientata a Londra nel 1888, racconta delle vicende e dei terribili omicidi legati al misterioso assassino, realmente esistito, Jack lo Squartatore, di cui tuttora non si conosce la vera l'identità.

Dahmer - Il cannibale di Milwaukee è un film del 2002, con Jeremy Renner e diretto da David Jacobson. La trama racconta del periodo di maggiore attività del serial killer realmente esistito Jeffrey Dahmer, che fra il 1978 e il 1991 ha compiuto almeno 17 omicidi. Dahmer, di giorno impegnato come operaio in una fabbrica di cioccolato, viveva in un appartamento da solo, era solito adescare le sue vittime con la scusa di bere qualcosa a casa sua o di scattare qualche fotografia.

Una volta attirate le persone nel suo appartamento, le drogava, le uccideva e abusava dei cadaveri. Un dettaglio scabroso, che nel film non viene ripreso, è che il vero assassino era solito mangiare parte dei cadaveri. Quando è stato arrestato, nel suo frigorifero sono stati ritrovati diversi resti umani.

Impossibile non citare Hannibal Lecter, magistralmente interpretato da Anthony Hopkins ne Il Silenzio degli Innocenti di Jonathan Demme, regista recentemente scomparso. Il peesonaggio di Lecter è ispirato ad Alfredo Balli Treviño, un medico proveniente da una famiglia dell’alta borghesia di Monterrey. Egli fu dichiarato colpevole di aver ucciso un suo caro amico (e amante) mutilando il suo corpo. Fu sospettato inoltre di aver ucciso e smembrato diverse autostoppisti alla periferia della città durante la fine del 1950 e all’inizio degli anni ’60. 

La lista dei Serial Killer apparsi in TV è ancora molto lunga, ma a questo punto è lecito chiedersi... voi che Serial Killer sareste? 

Credits Video: Kikapress.com

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.