FOX

Dopo l'addio a James Bond, Daniel Craig sbarcherà in televisione

di -

Manca ancora la conferma ufficiale, ma ormai è certo che Daniel Craig non vestirà più i panni di James Bond. La sua agenda però pare già riempita da una serie TV.

L'attore Daniel Craig

112 condivisioni 8 commenti 5 stelle

Share

Mentre la stampa e i fan si affannano a tentare di scoprire chi sarà il suo erede nei panni di James Bond e gli addetti ai lavori invitano alla calma, l'ormai ex agente 007 (anche se manca ancora la conferma ufficiale) si gode il tanto sospirato riposo dopo quattro impegnativi capitolo della saga cinematografica che lo ha reso famoso nel mondo...o forse no. 

Certo non sembra avere particolari problemi ad affrontare il delicato periodo di allontanamento dal suo ruolo più celebre, Daniel Craig. A pochi giorni dal suo presunto addio, arriva già la notizia che l'attore britannico sarebbe stato scelto per interpretare un ruolo da protagonista in una serie TV targata Showtime

Daniel Craig sarà un protagonista della serie PurityHDGettyImages
Daniel Craig durante la promozione di SPECTRE a Berlino

Variety riporta che sarebbero in stadio molto avanzato le trattative tra l'attore e gli sviluppatori di una delle serie TV su cui l'emittente sta puntando di più. Pare infatti che per aggiudicarsi i diritti di realizzazione del nuovo romanzo del celebre scrittore statunitense Jonathan Franzen, Showtime abbia dato battaglia ai concorrenti in una lotta all'ultimo dollaro, che ha coinvolto anche Netflix, FX e almeno altre tre emittenti.

Si tratterà del debutto di Daniel Craig sulla televisione statunitense, mentre in patria ha già interpretato numerosi ruoli per il piccolo schermo.

Purity

Recentemente uscito anche in Italia per Einaudi, il nuovo romanzo di Jonathan Franzen è uno dei titoli che più hanno fatto parlare di sé nel 2015 letterario. Lo scrittore statunitense ha già raggiunto la stima di critica e pubblico con il precedente Le Correzioni, anch'esso oggetto di un adattamento televisivo. Dopo la realizzazione di un episodio pilota però l'episodio pilota non ottenne mai la luce verde necessaria per l'ordine di un'intera serie. 

Chissà se invece ce la farà Purity, tomo di oltre 550 pagine dai toni thriller che racconta la storia di una donna così chiamata (ma soprannominata Pip), nata nel nord della California e poi spostatasi dopo il diploma da Oakland, in un tira e molla di relazioni umane e sentimentali più che peculiari. La ragazza è mossa dal desiderio di scoprire l'identità del padre che la madre si rifiuta di rivelarle.

Sarà proprio Andreas Wolf (una sorta di rivale tedesco di Julian Assange e ruolo che dovrebbe interpretare Craig), a consentirle con uno stage di raggiungere la Bolivia e mettersi in contatto con un gruppo di hacker, per tentare di rintracciare il genitore. Purity intreccerà una sorta di relazione torbida.

Daniel Craig sbarcherà in TV con Purity di Jonathan FranzenHDFarrar, Straus and Giroux
La copertina statunitense e quella inglese di Purity

Sicuramente si punta molto su questo progetto, tanto che secondo alcune voci si starebbe pensando a una prima stagione sopra i 20 episodi. Il convolgimento di Scott Rudin come produttore esecutivo assicura infatti un'attenzione non comune alla qualità della serie. Rudin è un produttore fidato per molte emittenti americane e il principale fautore del successo di The Newsroom. 

Stando a voi ancora tutte da confermare ad affiancare lo showrunner Todd Field (Little Children) dovrebbe esserci proprio Franzen, che prenderà parte alla scrittura di tutte le puntate che verranno realizzate. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.